R3M
LIVE

I 10 migliori frontman del rock alternativo

Per rock alternativo si intende un sottogenere della musica rock, il quale viene spesso indicato con svariate etichette: alt rock, alternative o alternative rock. Si tratta di un genere che potremmo definire underground, ovvero un genere, che si pone in antitesi a quella che è la cultura di massa di un determinato periodo. Il rock alternativo prende piede e forma durante gli anni Ottanta, ma diventa molto più famoso e popolare nel corso della decade successiva. Oggi, in questa classifica, verranno collocati quelli che potrebbero essere i 10 migliori frontman del rock alternativo.

10. Morrissey – The Smiths

Di certo non potevano mancare i The Smiths. La band è di origine britannica e si forma a Manchester nel 1982. Il successo viene segnato proprio durante quegli anni, tanto da spopolare come portavoce del rock alternativo in una cultura di massa quasi tutta indie. Il loro leader e performer è Steven Patrick Morrissey, carismatico e coinvolgente è ritenuto uno dei più grandi parolieri della storia della musica britannica, tanto che i suoi testi sono diventati oggetto di studio accademico. Sebbene gli Smiths siano durati solo cinque anni, i quattro album in studio che hanno pubblicato sono stati monumentali.

9. Chester Bennington – Linkin Park

Anche in questo caso, possiamo parlare di un elemento quasi scontato in questa classifica. I Linkin Park hanno stracciato la scena della musica, passato attraverso generi diversi e attraverso diverse fasi di sperimentazione. Basta pensare alla eterogeneità della loro produzione e delle differenza che intercorrono non solo tra un periodo e un altro o un album e un altro, ma anche tra canzoni che troviamo nello stesso disco. Ovviamente, la band ha un determinato taglio e genere ed è rappresentante anche del rock alternativo. Chester ci ha purtroppo tragicamente lasciati non tanti anni fa, il 20 Luglio 2017.

8. Jack White – The White Stripes

Questo gruppo è in verità un duo, formato da Jack White e da Meg White. Si tratta di un gruppo statunitense che si è formato a Detroit sul finire degli anni Novanta. Appassionato, crudo e senza cura delle convenzioni, Jack, dà alla sua musica un marchio tutto suo. Oltretutto, non è solo un cantante, ma anche un polistrumentista.

7. Perry Farrell – Jane’s Addiction

Perry Farrell è il frontman della famosa band losangeliana, ma oltre ciò è anche uno scrittore, un compositore, un surfista e uno scultore, anche lui americano. E’ principalmente riconosciuto per il suo ruolo nella band, ma ha saputo imporsi con molta forza nella scena musicale degli anni Novanta, anche con altri progetti.

6. Eddie Vedder – Pearl Jam

Poteva forse mancare una personalità come quella di Eddie Vedder in questa classifica? Certamente no. Oltre ad aver lavorato con diversi generi è stato uno dei maggiori rappresentanti della cultura grunge e del folk rock, sul quale ha pubblicato diversi lavori.

5. Alex Turner – Arctic Monkeys

Do you wanna Know?

Forse non del tutto scontato, ma non poteva non essere citato anche Alex Turner. Si tratta del leader della famosa band Arctic Monkeys, dai suoni dolci, smielati e pacati, ma pronti ad esplodere in pochissimo tempo. L’autore è di origine britannica e oltre a essere il frontman e il chitarrista degli Arctic Monkeys è anche cantante e chitarrista dei The Last Shadow Puppets.

4. Anthony Kiedis – Red Hot Chili Peppers

I Red Hot Chili Peppers coinvolgono l’ascoltatore con un suono tutto loro, quasi immediatamente riconoscibile. Anche il loro frontman, Anthony Kiedis, non poteva non esser citato in questa lista dei dieci migliori frontman del rock alternativo.

3. Thom Yorke – Radiohead

Ci stiamo avvicinando alla fine di questa classifica, verso quelli che stanno in cima. Tra questi ritroviamo Thom Yorke, frontman dei Radiohead, famosissima band di origine britannica. Thom potrebbe forse sembrare anomalo in questa lista, ma non del tutto. Non ha di certo l’aggressività – in senso positivo – di alcuni dei frontman che sono già stati citati, ma ha avuto la forza di saper spingere il genere verso qualcosa di nuovo e lo ha fatto con la pubblicazione, insieme alla sua band, dell’album OK Computer, capolavoro del 1997.

2. Dave Grohl – Foo Fighters

Naturalmente non poteva mancare Dave Grohl. Frontman dei Foo Fighters, è cantautore e polistrumentista, noto anche per essere stato il batterista dei Nirvana fino al loro scioglimento, avvenuto nel 1994 a causa della morte di Kurt Cobain. Forte e disarmante, ha tutte le carte in regola per figurare in questo posto.

1. Kurt Cobain – Nirvana

C’è uno stretto collegamento tra chi è al secondo e chi invece è al primo posto. Ancora una volta ritroviamo Kurt Cobain, dall’animo ammaliante e forse troppo fragile. Conosciuto per essere, con la sua band, la rappresentazione del genere grunge, ha sempre rifiutato l’etichetta di icona ed era sempre molto teso nei confronti della stampa. Questo atteggiamento però, cambiava totalmente sul palco. D’altronde, appare, ancora oggi, insostituibile.

Articoli correlati

Condividi