R3M
LIVE

Bryan Adams, I 5 album rock senza i quali non potrebbe vivere

Bryan Adams è un cantautore canadese che ha sfornato successi come Heaven o (Everything I Do) I Do It for You, canzoni che sono tra le preferite di moltissime persone. Come un musicista che si rispetti, anche Bryan Adams ha dei gusti musicali sopraffini. La star canadese ha sviluppato la propria cultura musicale grazie a classici intramontabili del rock. Abbiamo raccolto cinque album senza i quali non può vivere, i cinque album rock che sono i suoi preferiti.

I cinque album preferiti di Bryan Adams

The Beatles – Rubber soul

Secondo molti, Rubber soul è il vero capolavoro tecnico dei Beatles. Un album spartiacque fondamentale per la loro carriera, nel 1965, quando uscì si era nel pieno della Beatlemania e la band inglese doveva riconfermare il proprio valore. Riuscì nella missione non senza un grande impegno. Bryan Adams apprezza moltissimo ogni canzone di quest’album.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Bryan Adams (@bryanadams)

David Bowie – The rise and fall of Ziggy Stardust and the spiders from Mars

David Bowie è un camaleontico artista che ha saputo rivoluzionare il mondo della musica. Bryan Adams non sarà il primo né l’ultimo cantautore a sentirsi ispirato da lui. E come album del cuore ha scelto proprio questo, dove Ziggy Stardust, alter ego fondamentale per Bowie, è protagonista di una storia apocalittica dove come alieno rockstar può salvare il mondo. Come si fa a non farsi conquistare da lui?

Elton John – Goodbye yellow brick road

Restiamo in Inghilterra con uno dei più grandi successi di Elton John. Il titolo rimanda a Il mago di Oz, in generale i temi che il disco tratta sono molto maturi e profondi. Le canzoni costituiscono storie di diversi personaggi immersi nella vita quotidiana, ma anche argomenti più particolari come la celeberrima Candle in the Wind, che tratta della morte di una star all’apice del successo. Bryan Adams ha visto dal vivo Elton John a Vancouver nel 1973, e se n’è innamorato.

Led Zeppelin – Led Zeppelin II

A proposito di grandi classici, il secondo album in studio dei Led Zeppelin contiene pietre miliari come Whole Lotta Love o Thank You. Bryan Adams ha dichiarato di apprezzarne soprattutto i riff, pensiamo che la prima traccia contiene uno dei riff più famosi della storia del rock. L’album ormai ha raggiunto i dodici milioni di copie vendute ed è certificato ben 12 volte disco di platino. Una curiosità che riguarda proprio il Canada è che uno degli studi di registrazione dove venne registrato l’album si trovava a Vancouver.

The Rolling Stones – Tattoo you

Nell’ardua scelta tra Beatles e Rolling Stones Bryan Adams ha deciso di non prendere le parti di nessuno, infatti ama entrambe le band e apprezza due loro album. Ancora una volta troviamo un disco contenente cavalli di battaglia del gruppo a cui appartiene, in questo caso Start me up, una delle più famose dei Rolling Stones. La preferita di Bryan Adams è però Waiting on a friend.

Articoli correlati

Condividi