R3M
LIVE

Cinque gruppi che si sono influenzati da soli

Gruppi che si autoinfluenzano? Fare musica significa anche trarre ispirazione da chi fa le stesse cose, da chi produce prodotti che sono simili ai tuoi, ma… anche dai repertori precedenti. E’ il caso di questi gruppi che, in un modo o nell’altro sono riusciti ad influenzarsi autonomamente! Eccoli!

Otherside – Red Hot Chili Peppers

Si tratta, probabilmente, di una delle loro canzoni più amate ed apprezzate in assoluto, una di quelle che forse non è subito compresa, ma che cela un grandissimo significato. Eppure, sembra essere qualche reminiscenza di un’altrettanta famosa canzone: Californiacation. Sebbene i messaggi trasmessi dalle canzoni siano molto diversi tra di loro, visto che Californication parla di Hollywood e Otherside parla della dipendenza di Anthony, Anthony aveva già suonato brillantemente quel tipo di schtick quasi un decennio prima, ai tempi di Under The Bridge.

Sugar Youth – Green Day

Anche i Green Day fanno parte di quei gruppi con un repertorio tutto da invidiare e, soprattutto, un repertorio che potremmo definire caratteristico. La canzone sopra citata, riprende quasi alla perferzione un’altra traccia che si trova nell’album American Idiot. Mentre Billie Joe si scatena,nella frase “ed è pericoloso”, l’intera melodia ricorda la canzone She’s a Rebel di American Idiot. Anche i testi non sono molto diversi, dal momento che tutto ciò che Billie doveva fare era sostituire “she’s” con “it’s” per renderlo leggermente diverso.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Green Day (@greenday)

D’You Know What I Mean – Oasis

In questo caso, la traccia sopra citata, sembra ricalcare una delle canzoni più famose del gruppo. Sembrano infatti essere gli accordi di Wonderwall, con Noel che questa volta ha semplicemente rivisto il testo e la sua impostazione.

King Nothing – Metallica

Forse quando per un gruppo un lavoro ottiene un certo successo cercare di ricopiarne la formula è molto semplice o, quantomeno, si rintraccia una certa sicurezza in un atteggiamento del genere, credendo che se il componimento essendo già apprezzato una volta, allora può rifunzionare una seconda. King Nothing è una delle scelte migliori che avrebbero potuto fare per un primo singolo, con lo stesso tipo di struttura che ha fatto amare a tutti Enter Sandman.

Don’t Stop – The Stone Roses

A concludere questa classifica dei cinque gruppi che hanno attinto dal loro stesso repertorio, troviamo gli Stone Roses. La storia di questa traccia è, in verità, molto particolare e singolare, visto che prende le mosse da Waterfall, canzone che è stata riavvolta al contrario e sfruttata per la realizzazione di questa. Addirittura, per ricomporre i testi i membri hanno cercato di adattare le parole che pronunciavano al contrario a suoni simili.

Articoli correlati

Condividi