R3M
LIVE

Cinque tra i migliori chitarristi

Cercare di selezionare quali siano i migliori artisti in un determinato ambito è sempre difficile e, in questo caso, parleremo proprio di chitarristi. Ovviamente, parlare di migliori è sempre molto relativo, visto che occorre considerare anche il gusto personale e mettere davanti alcune caratteristiche piuttosto che altri. Stabilire quindi, un parametro unico e ben visto da tutti è quasi impossibile, ma vediamo quali potrebbero . essere cinque tra i chitarristi migliori in assoluto

5 – Jimi Hendrix

Un nome, una garanzia, come spesso si dice. Jimi Hendrix non poteva non comparire in questa classifica, viste le sue straordinarie doti alla chitarra. Cercava sempre di cambiare la melodia, di abbellirla, di modularla attraverso l’uso della chitarra che gestiva estremamente bene. Riusciva soprattutto dal vivo, visto che l’esperienza sul palco gli dava maggiore libertà.

4 – Eddie Van Halen

Anche Eddie Van Halen non può non figurare in questa classifica essendo uno dei migliooir chitarristi, indiscutibilmente. Padroneggiare però i riff, le stranezze ritmiche di brani come Unchained e Panama e la dinamica avanti e indietro di Runnin’ With the Devil, è un’impresa più complicata, che stanno su un altro piano.

3 – Keith Richards

Sebbene l’aura che avvolge Richards sia una delle più “mistiche”, quasi, si tratta pur sempre di uno dei chitarristi migliori. Un passato turbolento e certo da raccontare, fatto di stravanganze e problemi tangenti. Forse si sarebbe pure potuto fermare al 1965 dopo i riff di (I Can’t get no) Satisfaction e comparire ugualmente tra i chitarristi più amati.

2 – James Hetfield

Difficile da poter attaccare, James è uno dei chitarristi che ha prodotto dei veri e propri riff duro. Freddo e inattaccabile, i suoi lavori sono considerati il fiore all’occhiello di questo tipo di produzione. Tocca il suo apice e continua a perseguire la sua strada fino a comporre Master of Puppets insieme a tanti altri successi.

1 – Malcolm Young

Membro dei fantomatici AC/DC, è sempre riuscito a distinguersi. Considerarlo uno dei migliori chitarristi è quasi scontato, vista anche la sua influenza, data anche dal loro stile quasi unico. Mentre il fratello si aggirava sul palco in uniforme scolastica, Malcolm con i suoi riff dalla strutta di solito abbastanza semplice, riusciva a coinvolgere tutti e a rendere il rock una macchina autorinnovante.

Articoli correlati

Condividi