gtag('config', 'UA-102787715-1');

40 anni fa il sequestro di Fabrizio De André e della compagna

Il 27 agosto del ’79, 40 anni fa venivano rapiti Fabrizio De André e la sua compagna Dori Ghezzi, la prigionia durò quasi 4 mesi e il prezzo del riscatto era altissimo.

La prigionia in Sardegna

I due vissero per 117 giorni all’aperto e in una tenda tra le montagne di Pattada, nella provincia di Sassari. Verranno liberati il 20 e il 21 dicembre dopo che i familiari del cantautore pagarono circa un miliardo di lire di riscatto. La coppia passò il giorno del rapimento in compagnia delle loro famiglie ma una volta rimasti soli in casa successe l’impensabile. La sera verso le 23 due rapintori entrano in casa e presero in ostaggio la Ghezzi mentre un altro puntava un fucile contro De André.

”Fummo presi e fatti scendere al piano terra dopo averci fatto calzare scarpe chiuse e portato con noi alcune paia di calze. – continua Dori Ghezzi – Ci fecero uscire dal retro della casa e fatti sedere sulla nostra macchina, una Citroen Diane 6, targata MI. Prima di chiudere la porta chiesero a Fabrizio dove fosse l’interruttore per spegnere le luci del giardino”

I due vengono portati fra le montagne, nutriti con formaggio salsicce e cibo in scatola e fatti dormire inizialmente all’aperto poi, con l’arrivo della stagione fredda, in tenda.

”Quando è iniziata la stagione fredda ci hanno dotato di una piccola tenda per ripararci dalle intemperie. Abbiamo sostato in quel luogo fino alla interruzione delle trattative condotte dai secondi emissari. – ha affermato Dori Ghezzi – Le informazioni che ci davano erano che il padre di Fabrizio non volesse pagare il riscatto. Dopo il 5 novembre siamo stati nuovamente spostati su un altro versante della montagna. In quel rifugio le tende erano due, una per noi e una per i custodi; ci dotarono anche di un fornello da campo e di una bombola di gas per preparare cibi caldi. Fino ad allora ci nutrivano con pane e formaggio, salsiccia e scatolame”.

Il rilascio

Finalmente dopo mesi di trattative e dopo aver pagato la quota di riscatto i due furno rilasciati. Dori Ghezzi fu la prima; venne rilasciata il 20 dicembre del ’79 alle ore 23. Alle 21 del 21 dicembre, invece, venne liberato Fabrizio De André. Qualche mese dopo le ricerche della polizia e dei carabinieri furono un successo. Infatti tutti i rapitori vennerio arrestati. Nel 1983 arrivarono le condanne, che andavano dai 9 ai 25 anni. Fabrizio De André e Dori Ghezzi si costituirono parte civile contro i mandanti, perdonando invece i carcerieri e la manovalanza.

 

 

 

 

Share

Matteo Natalìa, 19 anni, mi divido principalmente tra la passione per la musica, in particolare suonare la batteria e scrivere. Esperto articolista di musica grunge e hippie. (matteo.natalia@libero.it)