27 February, 2021, 22:14

5 amori che hanno complicato la carriera degli artisti

Alcune relazioni amorose, sono riuscite ad ispirare così tanto gli artisti che ne hanno fatto parte da spingerli a firmare veri e propri capolavori dedicati al sentimento per eccellenza. Come ogni medaglia, però, anche questa ha un rovescio e, specie quando eccessi e dissolutezze entrano in ballo, gli amori degli artisti possono diventare incubi ad occhi aperti, arrivando addirittura a mettere la propria carriera a rischio. Uscire da una relazione tossica può essere molto difficile, specie se si è condiviso molto insieme. Queste premesse non esonerano neanche alcuni grandi nomi della musica che, a discapito del loro spirito indipendente, hanno teso ad impelagarsi in storie d’amore rivelatesi oltremodo distruttive. In quest’articolo, abbiamo raccolto alcuni esempi di amori che hanno complicato la carriera degli artisti.

Kurt Cobain/Courtney Love

La vita del leader dei Nirvana ed il suo tormento interiore, si sono sempre riflessi con forza nelle sue canzoni. La storia d’amore che il musicista ebbe con Courtney Love fu delle più travagliate in assoluto. Vissuto nel segno della violenza fisica e psicologica che lei recava nei suoi confronti e dell’abuso di droghe, il matrimonio tra Cobain e Love diede vita a Frances Bean, figlia di Kurt, rimasta orfana del padre da bambina, dopo la tragica morte del frontman dei Nirvana. Quella tra Kurt Cobain e Courtney Love è stata una relazione talmente aspra che, in molti, sostengono il suo coinvolgimento nella morte dell’artista. Inutile dire che i rapporti tra i membri del gruppo e la Love fossero profondamente incrinati sin dal principio.

Amy Winehouse/Blake Fielder-Civil

Quello tra Amy Winehouse e Blake Fielder-Civil è stato uno degli amori più pericolosi, per la carriera e per l’incolumità dell’artista di sempre. Una relazione consumatasi tra violenza ed ebbrezza, culminata nella tragedia. Mentre Amy ammise di aver picchiato Blake da ubriaca, infatti, lui rivelò di essere stato l’artefice delle sue dipendenze, avendola introdotta alle droghe pesanti.

Tommy Lee/Pamela Anderson

Tommy Lee e Pamela Anderson sono stati due divi negli anni ’80. Il primo, famigerato nel mondo dello show business per la sua militanza nei Motley Crue, una delle band più dissolute nella storia di Rock e Metal, mentre la seconda, icona amatissima soprattutto dai giovani per i film e le serie televisive in cui era stata protagonista. La loro fu una relazione nata sotto i riflettori. I due convolarono a nozze 96 ore dopo essersi conosciuti, per poi dare alla luce due figli. La storia d’amore tra Tommy Lee e Pamela Anderson si consumò in un impeto di passione ed eccessi, per poi continuare come una frequentazione saltuaria durante gli anni.

Lindsey Buckingham/Stevie Nicks

Nei loro anni d’oro, i Fleetwood Mac furono una band costituita quasi completamente da relazioni. Il quadrilatero amoroso che mise a rischio una delle più grandi Rock Band di tutti i tempi, aveva come protagonisti Lindsey Buckingham e Stevie Nicks da una parte e John e Christin McVie dall’altra. Mentre i secondi divorziarono ben presto, i primi vissero una relazione ricca di scontri, tale da portare Nicks a definire la sua militanza nei Fleetwood Mac simile ad un ruolo in una soap opera. Le tensioni tra il chitarrista e la cantante si susseguivano copiosamente, a causa delle strane richieste di lui, a cui Stevie non ha mai avuto intenzione di piegarsi.

Sid Vicious/Nancy Spungen

Chiudiamo questa classifica con la relazione più tormentata del Rock, culminata come in molti sanno, nel sangue. Quella tra Sid Vicious dei Sex Pistols e Nancy Spungen nacque già come una relazione tossica, per poi trovare il suo culmine, dopo svariate violenze ed abusi di droghe, nella morte della giovane; pugnalata presumibilmente da Vicious stesso durante un trip di stupefacenti. Il destino del bassista, però, sarebbe stato altrettanto infausto. Il musicista morì a causa di un’overdose, durante una festa che aveva organizzato dopo essere stato scagionato dall’accusa di omicidio per la quale era finito in carcere.

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)