gtag('config', 'UA-102787715-1');

5 artisti rock che odiano i loro stessi album

Come potete ben immaginare, mettere insieme un album è un processo per niente facile. Passando da una traccia all’altra bisogna cercare di far funzionare tutto e, soprattutto, c’è bisogno di ordine e coerenza. Nella maggior parte dei casi artisti e band ci mettono cuore ed anima in quella che fanno, ma non sempre il risultato finale soddisfa le loro esigenze. E, sia chiaro, questo discorso non vale solo per il rock, ma può essere applicato ad ogni singolo genere musicale. In questo articolo vogliamo soffermarci proprio su questo aspetto, presentandovi quindi i 5 artisti rock che odiano i loro stessi album.

Pablo Honey, Radiohead

Rilasciato il 22 febbraio del 1993, Pablo Honey è il disco d’esordio dei Radiohead e, anche se è ben lontano dai canoni a cui ci hanno abituato Thom Yorke e soci, è comunque un lavoro eccezionale. All’interno dell’album, tra l’altro, troverete uno dei pezzi più famosi dei Radiohead: Creep. Quello che forse non sapete è che i Radiohead iniziarono ben presto ad odiare questo brano. La formazione, infatti, non hai mai sopportato le continue richieste del pubblico che a gran voce chiedevano alla band di eseguire il pezzo a tutti i costi.

Are You Experienced, Jimi Hendrix

Ancora un album di debutto e ancora un capolavoro: Are You Experienced. Tutti, o quasi, conosciamo l’album di debutto di Jimi Hendrix, pubblicato il 12 maggio del 1967. Stiamo parlando, naturalmente, di uno dei più grandi album di debutto di tutti i tempi, nonchè di una vera e propria pietra miliare del rock. Hendrix, però, non è mai stato soddisfatto del lavoro finale -e questa volta non parliamo di sonorità- ma della copertina vera e propria. La copertina dell’album, ricavata da una foto scattata da Bruce Fleming, mostrava infatti l’immagine del chitarrista con le braccia spalancante mentre alle sue spalle apparivano i suoi compagni di band Noel Redding e Mitch Mitchell. Il chitarrista odiava il fatto che quella copertina lo facesse apparire come una fata.

All Hope is Gone, Slipknot

Come abbiamo già anticipato, non sempre artisti -o determinate band- apprezzano il risultato finale di certi album. Chi per la copertina, chi per il sound, chi per questioni discografiche, sono tantissimi gli artisti rock ed heavy metal che hanno trovato da ridire circa determinati lavori discografici e, ovviamente, gli Slipknot non fanno certo eccezione. All Hope is Gone, pubblicato il 26 agosto del 2008, non hai mai soddisfatto realmente le esigenze della band che, alla fine, si è quasi pentita di aver pubblicato un album del genere.

Nevermind, Nirvana

Può sembrare strano, ma talvolta più un album ha successo più una band è insoddisfatta del lavoro finale. Questo è proprio il caso di Nevermind, uno degli album più famosi della storia del rock e della discografia dei Nirvana. In particolar modo Kurt Cobain non ha mai sopportato il brano ‘Smells Like Teen Spirits’, ritenendo che ce ne fossero tantissimi altri molto ma molto più interessanti.

David Bowie, David Bowie

Probabilmente vi starete chiedendo perchè in questa speciale classifica dei 5 artisti che odiano i loro stessi album figurano molti debutti. La risposta è semplice: dopo aver iniziato a muovere i primi passi verso la musica molti artisti hanno radicalmente cambiato il proprio stile musicale e, guardando indietro ai loro primi dischi, non ne hanno saputo più apprezzare i contenuti.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)