gtag('config', 'UA-102787715-1');

5 band che si sono sciolte dopo il primo album

Sulla questione longevità, molte band tendono ad assumere punti di vista drasticamente differenti. Mentre alcuni gruppi leggendari perpetuano il loro cammino per decenni, mandando in visibilio i loro milioni di fan in tutto il mondo con uscite sempre nuove ed estendo le proprie carriere per lunghissimi periodi, altri tendono ad abbandonare il loro cammino con una certa brevità. I motivi che spingono alcuni artisti a compiere determinate scelte, possono scaturire dalle cause più disparate. Alcune di queste band, comunque, riscuotono una discreta dose di successo, nonostante annuncino la propria scomparsa dalle scene con grande celerità. In quest’articolo, abbiamo raccolto alcune tra le Rock Band che si sono sciolte dopo aver rilasciato il loro primo album.

5) Box Car Racer

I Box Car Racer sono stati il progetto parallelo di Tom Delonge e Travis Barker scaturita dalle frustrazioni del primo nel suo periodo di militanza nella famosissima band Pop Punk. Il gruppo rilasciò un solo album in studio, che ebbe un grande effetto sulla carriera di Delonge e sul suo percorso nei Blink-182. In molti, infatti, considerano il progetto dei Box Car Racer come la fonte principale delle tensioni tra il chitarrista e Mark Hoppus, bassista dei Blink. Nel 2005, infatti, Tom Delonge avrebbe annunciato la sua dipartita dalla band. Il sound dei Box Car Racer, comunque, si discosta ampiamente dallo stile con cui i Blink hanno abituato i propri fan, essendo più orientato verso le sponde Post-Hardcore del Punk, particolarmente apprezzate da Delonge.

4) The Postal Service

Postal Service era un progetto Indie Rock composto da Ben Gibbard dei Death Cab For Cutie e Jimmy Tamborello dei Dntel. Si trattò di un’ottima coppia artistica. I due cominciarono a scambiarsi demo incessantemente, finché non le raggrupparono nel loro album di debutto. Dopo aver assunto Jenny Lewis in formazione, i tre composero diverse tracce, riprendendo il loro flusso creativo. Intitolato Give Up, il primo album dei Postal Service riscosse un ottimo successo. Ciò nonostante, il trio si vide costretto a sciogliersi a causa della mancanza di tempo adeguata per perpetuare il progetto.

3) Speak The Truth… Even If Your Voice Shakes

Gli Speak The Truth sono un super gruppo Emo che raccoglie nella sua line up i membri delle band dei Finch e dei Senses Fail. La band si formò nel 2016, per rilasciare velocemente due singoli, Crash My Car e Go For The Throat. I due brani, riscossero il plauso della critica e del pubblico. Dopodiché, la band partì alla volta di un tour promozionale per il loro disco in uscita. Dopo qualche mese di inattività, la band annunciò il suo disco di debutto, intitolato Everyone You Love Will Slip Away From You. Gli Speak The Truth sono tra le band che si sono sciolte dopo il primo album, avendo raggiunto il capolinea a solo un mese dall’uscita del disco.

2) We Are Harlot

I We Are Harlot sono una Hard Rock Band abbastanza famosa sulle scene contemporanee. Si tratta, in realtà, di un altro super gruppo, questa volta formato da Danny Worsnop, frontman degli Asking Alexandria, Jeff George (Sebastian Bach), Brian Weaver dei Silvertide e Bruno Agra dei Revolution Renaissance. La band si formò nel 2011, per poi impiegare del tempo per ingranare nel migliore dei modi. Nel 2014, i We Are Harlot rilasciarono Denial, loro singolo di debutto. Il frontman degli Asking Alexandria uscì dalla band nella primavera del 2015, arrivando a rilasciare il primo, omonimo, album del suo progetto parallelo, in quello stesso anno. I We Are Harlot riscossero un successo straordinario, mostrandosi, almeno nelle apparenze, come una macchina inarrestabile. I We Are Harlot raggiunsero un punto d’inerzia fatale alla fine del 2016, quando il cantante annunciò il suo rientro nella famosa Metalcore Band. Da allora, i fan dei We Are Harlot si chiedono se il gruppo tornerà mai insieme.

1) Rites Of Spring

I Rites Of Spring rappresentano l’esempio lampante di una carriera breve ma intensa. In soli due anni, dal 1984 al 1986, il gruppo si affermò come un simbolo della cultura Emo, diventandone pioniere assoluto. Il loro, fu uno slancio straordinario nella corrente, diventando un punto di riferimento per il movimento a partire dal loro unico album. Ad oggi, alcuni membri del gruppo fanno parte della Post-Hardcore band dei Fugazi e il lascito dei Rites Of Spring viene considerato inestimabile dai massimi esponenti della scena Emo contemporanea. A dispetto di queste premesse, i componenti del gruppo non hanno mai dimostrato interesse nel rimetterlo insieme, lasciando che i Rites Of Spring finissero tra le band che si sono sciolte dopo il primo album.

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)