gtag('config', 'UA-102787715-1');

Metal e altro:5 band con testi in tedesco che hanno cambiato il Rock n Roll

L’Europa centrosettentrionale è sempre stata una regione molto prolifica dal punto di vista della musica rock, soprattutto per quanto riguarda le sonorità più cupe o pesanti, dal gothic al black metal. Forse dovuta al clima rigido e alla poca luce naturale presente, le popolazioni del nord e del centro Europa hanno una predisposizione affascinante per questo tipo di musica.

Germania è senza dubbio la nazione Europea che più realtà musicali ci ha regalato nell’ambito del rock.Questo grazie, soprattutto, alla capitale Berlino che, per la sua storia travagliata e le variegate culture che convergono da sempre nella città teutonica, ha fornito un terreno molto fertile per la proliferazione della musica, non solo tedesca. Pensiamo, infatti, ai periodi berlinesi di David Bowie, di Iggy Pop, dei Depeche Mode e degli U2, per citare i casi più famosi.

In Italia non ci sono molte band tedesche con testi in madrelingua particolarmente seguite. Di seguito
andiamo a fornire qualche informazione su alcune di esse, allo scopo di far incuriosire più persone possibili alla musica tedesca e a questa lingua affascinante. Ovviamente se ne potrebbe parlare molto di più, ma ho scelto le cinque formazioni che, secondo me, hanno avuto più influenza anche in Italia.

1) Rammstein

 

I Rammstein, capostipiti dell’industrial metal mondiale, con testi forti e spesso violenti, esprimono dissensi verso eserciti e gerarchie. Per questo ed altri motivi e per la particolare pronuncia della “R” di Till Lindemann, frontman della band, secondo alcuni molto simile alla pronuncia di Hitler, sono stati spesso infondatamente associati al nazismo, ideologia mai accettata dalla band stessa. Il nome deriva da un gioco di parole fra Ramstein (una città tedesca in cui nel 1988 si produsse un disastro aereo in cui settanta persone morirono e mille rimasero ferite) e il verbo “rammen”, colpire con violenza. Il loro stile non è facilmente definibile in quanto sono stati in grado di fondere i difficili testi in tedesco con sonorità tipiche dell’industrial e del gothic metal, usando anche molti suoni elettronici. Per questo motivo, durante un’intervista, il tastierista Flake definì lo stile dei Rammstein come “Tanz Metal”, cioè dance metal, mescolando sonorità elettroniche con il loro caratteristico industrial metal.

2)Gli Einstürzende Neubauten

 

letteralmente “nuovi edifici che crollano”, band importantissima nel movimento industrial degli anni ’80. Erano conosciuti soprattutto per inserire nelle loro canzoni suoni creati colpendo oggetti di uso quotidiano e sono considerati fra i più grandi innovatori di questo genere.
Con “Neubauten” si intendono gli edifici costruiti dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale. La band ebbe una grande visibilità nel 1980, infatti, “grazie” al crollo della Haus der Kulturen der Welt, uno dei simboli di Berlino. Nonostante non facessero parte della new wave pura, sono spesso associati anche a questo movimento per le atmosfere cupe della maggior parte delle loro canzoni.

3) Die Toten Hosen,

 

gruppo musicale punk rock formatosi nel 1982 a Düsseldorf. Agli inizi i testi delle loro canzoni erano completamente senza senso, un modo per divertirsi e far divertire il proprio pubblico. Si
racconta che nei primi anni ’80 suonassero gratis nelle feste di compleanno, a patto che venissero offerte loro le birre e venissero pagati i danni causati dal gruppo. Intorno alla fine degli anni ’80, si sono
maggiormente “politicizzati” e i loro testi sono diventati più profondi toccando anche temi difficili e spinosi. Molto famosa è la loro cover di “Azzurro” di Adriano Celentano, cantata ovviamente in italiano.

4)I Tanzwut

 

sono un gruppo di musica non facilmente catalogabile, che, come i Rammstein, propongono uno
stile unico che, in questo caso, fonde rock medievale e musica elettronica. Si tratta del progetto parallelo,
in versione elettronica, di una Mittelalter Rock band chiamata Corvus Corax, creato nel 1999. L’origine del nome è molto particolare: quando intorno al 1350 la peste mieteva vittime in tutta Europa, gruppi di persone muniti di cornamuse e tamburi, invitavano la popolazione a distrarsi dalla presunta imminente fine del mondo con danze chiamate, appunto, “Tanzwut”. Sono diventati particolarmente conosciuti anche al di fuori della Germania grazie ai loro incredibili live, in cui ripropongono scenografie e abiti in stile medievale, disegnati da loro stessi. Senza dubbio, il cmponente più interessante e riconoscibile è Teufel (Diavolo), frontman e unico membro stabile della formazione, che rappresenta, appunto, il diavolo in scena anche grazie alla sua testa pelata con due ciuffi rossi e al suo trucco pesante.

5)Gli In Extremo§

sono un gruppo di genere folk metal e metal medievale. Nascono dall’unione, nel 1995, di
due band distinte: una band di musica medievale e una rock band. In realtà la data di formazione ufficiale è il 27 marzo 1997, giorno del primo concerto in assoluto dell’unione delle due band sopracitate. Nel 1998 avvenne la definitiva fusione e i primi live come In Extremo. I loro testi sono spesso interpretazioni di antichi testi medievali, poemi, canzoni tradizionali, testi ecclesiastici e Carmina Burana. I testi sono cantati in moltissime lingue: dal tedesco attuale all’Alto Tedesco Medio, fino al Gaelico. Sono inoltre conosciuti per riuscire ad affiancare strumenti del rock tradizionale con strumenti tipici del Nord Europa originari del medioevo: gironda, cornamusa, arpa e cetra, per esempio.

Nel prossimo articolo andremo a scoprire qualcosa di più su cinque band tedesche che hanno scritto la
storia del rock mondiale cantando in inglese!

articolo di Francesco Piazzi per R3M.IT

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.