gtag('config', 'UA-102787715-1');

5 motivi per cui Kurt Cobain verrà ricordato per sempre

Kurt Donald Cobain è stato uno dei più grandi musicisti di tutti i tempi. Il frontman dei Nirvana è uno dei volti più iconici degli anni ’90 ed è il punto cardine del movimento grunge. E, nonostante siano passati oltre cinquanta anni dalla sua nascita, il suo ricordo è ancora vivido nelle menti di tutti gli amanti della musica. Ecco 5 motivi per cui Kurt Cobain verrà ricordato per sempre.

L’iconico look

Kurt è uno dei volti più iconici degli anni novanta. Questo anche grazie al suo singolare look fatto di jeans strappati, camicie di flanella, capelli lunghi e in disordine, converse e t-shirts sgualcite.

Il suo essere così rivoluzionario

Kurt è sempre stato uno spirito libero; dotato di una notevole elasticità mentale e sempre schietto su alcuni temi delicati come l’omofobia e il sessismo. Una volta, infatti, disse che avrebbe voluto essere gay, questo solo per infastidire gli omofobi. Un’altra volta, invece, fu arrestato per aver imbrattato una macchina scrivendo con uno spray “God is gay”.

Il suo spirito anticonformista

“Che significa essere ‘alternativi’? Che cos’è la controcultura? Che c’è di bello in tutto ciò? A chi importa realmente? Se per te è davvero così importante essere cool, allora sei un’idiota”, disse Kurt in un’intervista del 1991. E, nonostante sia diventato un’icona della musica ed il portavoce del grunge, Kurt ha sempre respinto qualsiasi appellativo. “Non mi piacciono le ambizioni o le mode, I Nirvana non hanno mai cercato di essere ‘cool’: non siamo una nuova tendenza.”

La sua musica, eterna fonte d’ispirazione

Se dovessimo elencare tutti i gruppi che sono stati influenzati dai Nirvana non basterebbero pagine e pagine. Sarebbe più facile elencare coloro che non ne sono stati influenzati. Kurt Cobain, insieme ai suoi Nirvana, ha lanciato un’intera generazione di ‘garage-band’.

Le sue frasi, estremamente contemporanee

Morto nell’aprile del 1994, Kurt Cobain sarà ricordato per sempre. E, prendendo in considerazione alcune sue interviste e citazioni, appare estremamente contemporaneo:

  • “Mi sento decisamente più vicino al lato femminile dell’essere umano piuttosto che a quello maschile.”
  • “Il dovere dei giovani è quello di sfidare la corruzione”
  • “Non ho mai voluto realmente cantare. Volevo solo suonare la chitarra e nascondermi dietro essa.”
  • “Non ho mai copiato davvero nessuno, non ho mai trascorso del tempo ad imparare le canzoni di altre persone. Non sono mai stato abbastanza paziente per farlo.”
  •  “La televisione. La televisione è la cosa più stupida del nostro pianeta. Vai a prendere la tua Tv e buttala dalla finestra. Oppure vendila, e compra uno stereo nuovo.”
  • “Avevo cosi poca stima di me che non riuscivo minimamente a pensare di poter diventare una star del rock. Non riuscivo ad immaginare di arrivare a rilasciare interviste e cose del genere.”
Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)