gtag('config', 'UA-102787715-1');

5 video musicali rock che potrebbero essere film horror

Col passare degli anni, i videoclip musicali hanno vissuto un’evoluzione davvero sorprendente. Stiamo parlando di una vera e propria forma d’arte, con filmati diventati veri e propri cortometraggi dal tasso tecnico rilevante. Tra questi, abbiamo scelto di selezionare cinque video di musica rock che possono essere assimilabili a film horror. Il primo esempio che ci salta in mente riguarda ovviamente Thriller di Michael Jackson, senza dimenticare le opere dei Nine Inch Nails e di Marilyn Manson. Ad ogni modo, nei lavori seguenti, l’horror viene visto perlopiù sotto un aspetto puramente psicologico.

1. Skrillex – First of the Year (Equinox)

Iniziamo dal dubstep visionario di Skrillex, con tutta probabilità il meno rock degli artisti citati in questo articolo. Ad ogni modo, il video è inquietante. Un uomo pervertito insegue una ragazza per varie strade desolate, fino al seminterrato di un edificio. Lei riesce, tramite una serie di gesti ipnotici, a manipolare il corpo dell’uomo conducendolo fino alla morte. Si viene a scoprire che la giovane possiede al suo interno un demone nero, che la tiene a sua volta sotto controllo. Un vero e proprio revenge horror dalla durata di poco superiore ai tre minuti, con aggressore e vittima che si invertono i ruoli.

2. Depeche Mode – Wrong

Anche Depeche Mode sono stati protagonisti di un video simile ad un film horror. In questo caso, una vettura nera si muove in retromarcia su un’autostrada buia, senza alcun guidatore. A bordo c’è solo un passeggero, inclinato su un fianco e dal volto ricoperto da una maschera in lattice. Si notano solo i suoi occhi molto impauriti, oltre all’incapacità di potersi muovere. Un primo pedone viene falciato, mentre l’uomo si libera dalla maschera e l’auto viene buttata fuori strada da un camion bianco. Lo scenario di Wrong è crudo e altamente realistico, seppur vago e indefinito.

3. The Cure – Lullaby

Lullaby si apre con il leader dei The CureRobert Smith, che si trova a letto mentre indossa un pigiama a righe e con il viso molto truccato. La tensione sale e gli altri membri del gruppo sono simili a soldati di latta molto inquietanti, che suonano fuori alla finestra. Robert diventa una sorta di Uomo-Ragno, un personaggio estremamente interessante. Quindi, il cantante viene intrappolato in una sequenza di ragnatele che mettono in crisi il suo stesso respiro. Un essere soprannaturale che potrebbe essere il protagonista ideale di un film horror.

4. Die Antwoord – I Fink U Freeky

Il video di I Fink U Freeky è tutto immerso in uno scenario tetro. Sullo sfondo, appare un luogo ricoperto di graffiti e scritte preoccupanti sui muri, in una sorta di manicomio. Ci sono diversi uomini che indossano biancheria intima sporca e sembrano scagliarsi addosso allo spettatore. La cantante ¥ o-Landi si trova un bagno, circondata da teste di bambole, creature gonfiabili, topi vivi, braccia senza corpi. A poco a poco, lei diventa selvaggia come gli individui che la circondano, inquadrandosi in un ambiente terrificante. Infine, come se non bastasse, appare un ragazzo con una proboscide di elefante.

5. MGMT – Kids

Concludiamo con questo videoclip musicale di MGMT, basato sulla vulnerabilità di un bambino. Tutto si muove secondo il suo punto di vista. Nella sua culla, ci sono mostri simili ad insetti che lo riempiono di graffi, contro i quali la mamma non può fare nulla. L’orrore non sembra avere mai fine, anche a causa di soggetti con la pelle carbonizzata. Solo il bambino e gli spettatori possono vedere le orribili creature intorno a lui, con un finale animato davvero surreale.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)