gtag('config', 'UA-102787715-1');

AC/DC, Angus Young: “Sono stato molto fortunato a non ammalarmi in tour”

Meno di un mese, ormai, ci separa dall’imminente uscita dell’attesissimo diciassettesimo album in studio della Hard Rock Band australiana più famosa di tutti i tempi. Parliamo, ovviamente di Power Up e dei mitici AC/DC. Di recente, Angus Young e Brian Johnson, finalmente rientrato tra le file dell’iconica band, hanno sancito il loro ingresso nel mondo delle interviste podcast, concedendosi ai microfoni di Let There Be Talk, di Dean Delray. Durante il colloquio, le due leggendarie Rock Star hanno affrontato le tematiche più disparate. L’intervista, durata oltre un’ora, ha visto Brian ed Angus parlare dell’audizione del primo, del processo creativo che porta alla composizione dei loro formidabili album e le storie delle loro canzoni più evocative.

Angus Young, inoltre, ha parlato di suo fratello Malcolm e della leggenda della sua chitarra Gibson modello SG utilizzata, apparentemente, in ogni singolo album degli AC/DC. Ad un certo punto, l’attenzione di Delray e dei due intervistati si è spostata sugli estenuanti tour della band. In particolare, Dean ha chiesto ad Angus Young se si fosse mai ammalato a causa dei ritmi incessanti delle kermesse degli AC/DC.  Al riguardo, il chitarrista ha detto: “Non mi sono mia realmente ammalato. Ho solo riportato qualche piccolo acciacco. Ho avuto problemi all’anca e, in passato, ho perso qualche unghia dei piedi. I cambi di temperatura e lo stress a cui ho sottoposto il mio fisico mi hanno portato qualche problema, ma credo di essere stato abbastanza fortunato”.

Le parole di Angus Young sui tour degli AC/DC

Continuando sulla questione, l’iconico chitarrista ha detto: “Ho calcato numerosissimi palchi nel corso degli anni. Abbiamo usato i materiali più disparati, a seconda della disponibilità e delle tecnologie a nostra disposizione. Alcune location avevano palchi di serie A e serie B e, i secondi,  erano sempre quelli a dare più problemi. Posso garantirlo. Credo, comunque, che l’unico problema più serio che abbia mai riportato sia stato la frattura di un dito. Continuai comunque a suonare prima di metterci una stecca; quindi lo affrontai abbastanza bene”.

Anche Brian Johnson, come Angus Young, ha parlato dei danni riportati dai tour degli AC/DC e, più in generale, di quanto gli sia accaduto nel corso degli anni, dicendo: “Anch’io mi sento abbastanza fortunato. Non ho mai trascorso una singola notte in ospedale. L’unico vero problema che abbia mai avuto, è stato con le mie orecchie, ma ormai fa parte del passato. Onestamente, avremmo potuto passare cose di gran lunga peggiori, ma io e Angus abbiamo avuto una fortuna sfacciata in numerosissime occasioni”. Poche settimane fa, gli AC/DC hanno rilasciato il primo singolo di Power Up. Una scarica di adrenalina allo stato puro che prende il nome di Shot In The Dark e che, sicuramente, non ha deluso le aspettative altissime dei fan.

 

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)