gtag('config', 'UA-102787715-1');

AC/DC: quella volta che Brian Johnson rischiò di morire di polmonite

Brian Johnson non sembra avere pace dal punto di vista della salute. Ormai è cosa nota che nel 2016 venne allontanato dagli AC/DC per gravi problemi d’udito. Johnson dichiarò poi di aver vissuto il momento come un tradimento da parte dei suoi compagni di band. Ad ogni modo al timone della formazione australiana si presentò Axl Rose – già leader dei Guns N’ Roses – e Johnson si allontanò dai riflettori. In una recente intervista con Dan Rather il cantante ha rivelato anche di avere dei problemi ai polmoni – provocati dalla sua carriera negli AC/DC. Ha raccontato poi di una volta in cui rischiò di morire di polmonite.

Nuovo album e nuovo tour con Brian Johnson

Gli AC/DC sono tornati. E ancora meglio, sono tornati con Brian Johnson. Dopo l’allontanamento del cantante nel 2016 – a causa di seri problemi d’udito – Axl Rose prese il suo posto e completò il Rock or Burst World Tour. Ora la notizia è confermata e la formazione australiana tornerà sotto i riflettori con un nuovo album – probabilmente dedicato a Malcolm Young – e con un nuovo tour.

Brian Johnson – al ritorno al timone degli AC/DC – ha ringraziato Axl Rose per averlo sostituito, sottolineando la temporaneità del suo ruolo. Johnson ha anche parlato approfonditamente dei suoi problemi all’udito, rivelando di esserseli procurati durante una gara automobilistica. Il cantante si era dimenticato di mettere i tappi e – con il passare del tempo – il problema era peggiorato a causa dei concerti e dei live con gli AC/DC.

Malattia e problemi ai polmoni

Brian Johnson in una recente intervista per Dan Rather ha raccontato di una volta in cui rischiò di morire di polmonite. “La prima cosa di cui mi resi conto erano le iniezioni nella schiena – ha detto il cantante degli AC/DC[…] ricordo che quella notte stavo sdraiato nel letto con mio padre e mia madre accanto, e lì ho capito che fosse qualcosa di grave […] Ci sono voluti due mesi per rimettermi in piedi”.

Il frontman degli AC/DC sembra essere davvero sfortunato per quanto riguarda la salute. Oltre al rischio di morire di polmonite da bambino e i problemi d’udito che hanno portato al suo allontanamento dalla formazione, ha ricevuto altre pessime notizie dai suoi medici. “Durante il periodo con gli AC/DC, quanto cantavo in concerti davvero lunghi, ho sempre avuto problemi ai polmoni – ha continuato a raccontare Brian Johnsonma ho cercato di non pensarci mai. Non per essere poetico, ma ti aiuta ad andare avanti. Sapevo solo che ce l’avrei fatta”.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.