gtag('config', 'UA-102787715-1');

Addio ad Alan Merrill, autore dell’iconica ‘I Love Rock ‘n’ Roll’

Il mondo intero si è fermato: buona parte della popolazione mondiale è segregata in casa e sottoposta a ferree limitazioni e, nel frattempo, il Coronavirus continua a mietere vittime, nella realtà di tutti i giorni così come nel mondo della musica. L’ultimo a fare le spese di questo dannato virus è stato Alan Merrill, autore dell’iconica canzone ‘I Love Rock ‘n’ Roll’.

Addio ad Alan Merrill, autore dell’iconica ‘I Love Rock ‘n’ Roll’

Il frontman degli Arrow è deceduto ieri, 29 marzo 2020, in un ospedale di New York all’età di 69 anni. A dare la triste notizia della scomparsa è stata la figlia Laura che, tramite un annuncio su Facebook, ha precisato che il decesso è stato causato proprio dal COVID-19.

“Mi hanno lasciato solo due minuti per dirgli addio, -ha spiegato la ragazza- mi sembrava così tranquillo che quando me ne sono andata c’era ancora un briciolo di speranza in me. Non riesco ancora a credere che non ci sia più, solo un paio di settimane fa era sul palcoscenico. Come è potuto succedere tutto ciò?”

Il cantante, nato il 19 febbraio del ’51 a New York, nel 1975 scrisse l’iconica “I Love Rock ‘n’ Roll” insieme ai suoi Arrows e in particolar modo insieme al bassista e chitarrista Jake Hooker, considerato co-autore del brano.

In un’intervista risalente al 2009, Merrill spiegò proprio le origini del brano “I Love Rock ‘n’ Roll”, una delle più celebri canzoni rock degli anni settanta. “La mia è stata una risposta istintiva all’album dei Rolling Stones ‘It’s Only Rock ‘N’ Roll”. Ricordo di averlo sentito su Top of the Pops e mi colpì profondamente. Alla fine la mia interpretazione da giovane fu esattamente quella: “okay, adoro il rock and roll.”

Il messaggio di cordoglio di Joan Jett

La notorietà del brano, tuttavia, è dovuta più alle cover successive piuttosto che all’interpretazione degli Aroows. E, una delle cover più famose, è sicuramente quella eseguita dai Joan Jett & The Blackhearts che divenne, nel 1982, una vera e propria hit rimanendo al vertice delle classifiche per diverse settimane.

E, tra i messaggi di cordoglio, sono arrivati proprio quelli di Joan Jett, icona di stile e musa ispiratrice di moltissimi gruppi femminili.Il mio pensiero e tutto il amore va alla famiglia Merrill, ai suoi amici e a tutta la comunità della musica. Ricordo ancora la prima volta che vidi gli Arrows in televisione, ne rimasi letteralmente affascinata. Con immensa gratitudine e tristezza, auguro buon viaggio ad Alan.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)