gtag('config', 'UA-102787715-1');

Alice in Chains, Jerry Cantrell: “Il più grande frontman del metal è…”

Gli Alice in Chains sono tra i massimi esponenti del grunge e dell’alternative rock in generale. Un successo così straordinario è dovuto anche alla bravura del suo storico chitarrista Jerry Cantrell, che nel corso della sua lunga carriera ha collaborato con una lunga serie di nomi altisonanti. Tra questi, vanno annoverati i The Cult, i Pearl JamOzzy Osbourne. Chiunque sia stato al suo fianco, il buon Jerry ha sempre saputo sostenere il confronto musicale. Ad ogni modo, Cantrell nutre una forte predilezione nei confronti del leader di un’altra band di assoluto rilievo, da lui considerato come il miglior frontman del metal. Scopriamo insieme di chi si tratta.

Il primo incontro di Jerry Cantrell con i Metallica

Vi sveliamo subito che la band in questione è quella dei Metallica, una delle più apprezzate del genere metal. Entrando nei particolari, la persona che riesce a trasformare Jerry Cantrell in un vero e proprio fanboy dalla timidezza congenita corrisponde al nome di James Hetfield. Di seguito, il chitarrista spiega per quali ragioni considera il leader dei metallica come un’autentica icona, una fonte di ispirazione per buona parte dei suoi lavori discografici e musicali. “Tutto iniziò tanto tempo fa, io e Sean Kinney abbiamo incontrato James Hetfield e Robert Trujillo in occasione di uno spettacolo di beneficenza a Los Angeles. James mi ha chiesto di cantare e suonare i brani Them Bones e Would?. Non vedevo l’ora. Ci siamo esibiti in quei due brani prima di fare Nothing Else Matters. È stato uno dei momenti musicali più belli della mia vita”.

Perché Jerry Cantrell adora James Hetfield

Inoltre, Jerry Cantrell ha rivelato i motivi per i quali nutre questa forte passione musicale nei riguardi del leader dei Metallica“Sono cresciuto grazie al rock di Malcolm Young, all’insegna del ritmo e della scrittura musicale. Non sono considerato da molti come un vero solista virtuoso, ma ho sempre prediletto il tono, il ritmo, la sensazione, l’arrangiamento. Sono un vero fan di James Hetfield. Ciò che lo rende un frontman così straordinario è proprio la sua prestanza fisica. Riesce ad infondere il massimo rispetto e tutta la dovuta attenzione, senza sfociare nel puro egocentrismo”.

L’elogio nei confronti di un frontman straordinario

In effetti, James Hetfield viene visto come un autentico simbolo nel vasto panorama del metal. “James è un vero esempio per la connessione con i fan e il divertimento che sa suscitare”, aggiunge Cantrell. “Ha fatto questo per molto tempo, è stato al top del suo genere per diversi anni e continua ad approfondirlo. Sono sempre curioso del suo lavoro discografico successivo. Ha preso una band di nicchia e l’ha resa mainstream. Per me i Metallica sono un gruppo davvero enorme, un simbolo per ogni band rock o metal. Hetfield è il vero padrino del rock, passerà alla storia del rock come una vera icona”.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)