21 January, 2021, 17:15

BB King, l’incredibile storia della leggenda del blues

BB King è considerato universalmente come una delle più grandi leggende che si siano distinte nell’ambito della storia della musica. Il chitarrista e cantante statunitense ha fatto la storia attraverso la sua incredibile carriera, che l’ha portato a realizzare ben 41 album in studio, 19 live e 10 raccolte, per un totale di 70 album pubblicati che hanno perfettamente definito il suo periodo di attività musicale che c’è stato dal 1949 al 2015. Vogliamo, allora, sottolineare la grandissima storia del chitarrista e cantante statunitense nato il 16 settembre 1925 è scomparso a Las Vegas il 14 maggio del 2015. Attraverso la sottolineatura di diverse tappe della sua carriera, ecco la meravigliosa e incredibile storia di BB King, una vera e propria leggenda del blues.

L’infanzia di BB King e la prima parte della sua carriera

A proposito della storia di BB King, il primo ambito che merita di essere preso in considerazione è relativo alla sua infanzia e alla prima parte della sua carriera. Il chitarrista e cantautore statunitense è nato il 16 settembre del 1925, e ha trascorso una buona parte della sua infanzia con sua madre e sua nonna, lavorando come contadino e venendo pagato 35 centesimi per ogni 100 libbre, equivalenti a circa 45 kg, di cotone raccolto.

È in questo frangente che, però, ha avuto modo di rapportarsi all’ascolto di alcuni artisti jazz come Django Reinhardt, che l’hanno portato ad appassionarsi alla musica fin da bambino. La sua tecnica chitarra è stata perfezionata a partire dal 1943, quando BB King si è affidato a suo cugino Bokka White, chitarrista blues e che gli ha insegnato i fondamenti necessari per l’arte della chitarra. Fu soltanto qualche anno dopo, nel 1949, che BB King inizio a registrare canzoni, per alcune etichette che iniziarono a sponsorizzare la sua musica. Gli anni 50, non a caso, hanno rappresentato l’inizio di una carriera particolarmente florida, grazie all’emergere del chitarrista e cantautore all’interno dell’ambito del R&B, che l’ha visto protagonista con alcune delle hit più importanti dal punto di vista planetario.

La popolarità di BB King e le grandi collaborazioni dello statunitense

Per quanto grande popolarità da parte di BB King ci sia stata negli anni 50 e 60 con alcuni dei suoi più grandi capolavori, nei decenni successivi lo statunitense ha saputo come emergere all’interno del panorama televisivo è mediatico, grazie a numerose partecipazioni all’interno di show televisivi e film, che l’hanno visto spesso protagonista attraverso serate e ospitate continue.

Grazie a numerose collaborazioni, inoltre, il nome del chitarrista e cantautore è rimasto spesso in auge, anche all’interno degli anni 2000, quando BB King ha realizzato diversi prodotti in studio a partire dal 2000 fino al 2008. Alcuni Tra gli artisti con cui BB King ha collaborato sono i seguenti: Eric Clapton, David Gilmour, Buddy Guy, Phil Collins, Jerry Lee Lewis, Ray Charles, U2, John Mayer, Jeff Beck, Elton John, Mark Knopfler, Van Morrison, Aretha Franklin e l’italiano Edoardo Bennato. In totale, all’interno della sua carriera, il chitarrista e cantante statunitense ha vinto 14 volte il Grammy, essendo stato posizionato al sesto posto della classifica dei migliori chitarristi di tutti i tempi da parte del Rolling Stone.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.