gtag('config', 'UA-102787715-1');

Beatles, che cosa odiava John Lennon della stampa britannica

Quando una qualsiasi figura diventa famosa a livelli eccezionali, spesso deve avere a che fare con una stampa quasi ossessiva. Ai tempi nostri, potrebbe essere il caso del Principe Harry d’Inghilterra e della moglie Meghan Markle. Tuttavia, circa mezzo secolo prima di loro, una situazione simile è stata vissuta dal cantante di Beatles John Lennon e dalla sua storica compagna Yoko Ono. Per questa coppia, gli ultimi giorni vissuti da John insieme ai Fab Four sono stati di autentico assalto da parte dei tabloid britannici, dopo i quali presero una decisione drastica e irrevocabile.

Il trattamento riservato a John Lennon dopo il precedente divorzio

Nel 1968, John Lennon aveva scelto di divorziare dalla precedente moglie Cynthia perché innamorato di Yoko Ono. Ad un cambiamento del genere, il pubblico non reagì in maniera molto positiva. L’artista parlava addirittura di lettere razziste da parte di soldati dell’esercito inglese, che lo avvertivano su possibili minacce di vita da parte di questa donna giapponese. Addirittura si parlava del taglio della gola, ma le frizioni tra britannici e nipponici ancora non erano state accantonate dopo la seconda guerra mondiale. Nonostante un trattamento orribile, John e Yoko decisero di sposarsi andando anche contro la stampa britannica che non li vedeva di buon occhio.

Il matrimonio e la luna di miele

Il matrimonio di John Lennon e Yoko Ono fu celebrato sulla rocca di Gibilterra il 20 marzo 1969. Quindi, decisero di trascorrere la luna di miele presso una stanza d’albergo Hilton ad Amsterdam, nei Paesi Bassi. Rimasero a parlare con stampa e visitatori per una settimana, prima di dirigersi verso il Canada, a Montreal. Fu proprio qui che la stampa britannica iniziò una vera e propria guerra contro la coppia, secondo quanto dichiarato anche dall’agente dei Beatles Derek Taylor. I due avevano a che fare con i giornalisti in ogni momento, fino ad un massimo di otto ore al giorno. Come diceva lo stesso Lennon, “In Gran Bretagna, la stampa ci tratta come bambini”.

Una situazione in costante via di peggioramento

Derek Taylor aggiunse che John e Yoko furono coinvolti in una serie così infinita di interviste a tal punto da affaticarli in maniera irrimediabile. La coppia non poteva più restare nel Regno Unito. La stampa locale lo accusò di non essere in grado di controllarsi e John, dall’altra parte, la additava come una categoria che pensava di avere il dono della saggezza assoluta. Col passare degli anni, la situazione non fece altro che peggiorare.

Dopo due anni di pazienza, John Lennon dichiarò di essere “il ragazzo che ha avuto fortuna e ha vinto la lotteria”, con Yoko che sarebbe stata considerata come “la hawaiana che ha sposato il ragazzo fortunato e ha vinto a sua volta la lotteria”. Fu così che John e Yoko decisero di andarsene via dalla patria della Regina Elisabetta e di trasferirsi negli Stati Uniti. D’altronde, come disse lo stesso Lennon a suo tempo, “in America siamo considerati semplicemente come artisti”.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)