gtag('config', 'UA-102787715-1');

Beatles: ecco i guadagni della band a 50 anni dallo scioglimento

I Beatles sono forse uno dei gruppi più famosi al mondo. I Fab Four -formati da John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr– in soli dieci anni di attività (dal 1960 al 1970) hanno rivoluzionato completa il concetto di musica. La cosa sconvolgente, poi, è che -nonostante i Beatles si siano sciolti esattamente 50 anni fa– i membri ancora in vita del gruppo continuano a guadagnare cifre da capogiro. Andiamo quindi a scoprire i guadagni dei membri ancora in vita dei Beatles a 50 anni dallo scioglimento.

Beatles: ecco i guadagni della band a 50 anni dallo scioglimento

Osservando i conti annuali -ed attuali- dei membri ancora in vita dei Fab Four, si potrebbe quasi dire che i Beatles non si siano mai sciolti: si insomma, è come se dal 1970 nulla fosse cambiato. Nel 2019 la Apple Corps Limited -azienda fondata dai Beatles nel gennaio del 1968- ha registrato un fatturato di circa 65 milioni di dollari.

Stando alle statistiche del Daily Mirror, i membri ancora in vita dei Beatles –Paul McCartney e Ringo Starr– insieme alle vedove Lennon-Harrison, hanno percepito circa 8 milioni di dollari a testa (che si dividono in 1,8 in dividendi e 6,2 per servizi promozionali e diritti d’immagine).

Secondo quanto riferito -inoltre- parte dei guadagni deriva dalla produzione teatrale del 2006 ‘Love‘ del Cirque du Soleil. Lo spettacolo, portato avanti dal noto circo canadese, combina musica dei Beatles e performance interpretative, artistiche e atletiche.

C’è stato, inoltre, un sostanziale balzo in avanti rispetto al 2019. L’anno scorso il fatturato dei membri ancora ancora in vita dei Beatles, della vedova di John Lennon (Yoko Ono) e quella di George Harrison (Olivia), era di 48 milioni, con un utile netto di 7,2 milioni a testa.

Il patrimonio dei membri ancora in vita dei Fab Four

Passiamo ora al patrimonio personale di ogni singolo membro dei Beatles, partendo dal basso verso l’alto.

Ringo Starr, batterista dei Beatles dal 1962 (anno in cui John Lennon lo invitò nella sua band) può contare su un patrimonio di circa 350 milioni di dollari. Il patrimonio lasciato da George Harrison alla vedova e al figlio, si aggira invece intorno ai 400 milioni. John Lennon, membro più noto e creativo del gruppo, l’artista che ha composto quasi tutte le canzoni del gruppo, ha lasciato a Yoko Ono e al suo secondo figlio Sean una cifra pari a 800 milioni di dollari.

Veniamo, ora, al più ricco di tutti i Beatles: Paul McCartney. Sir Paul McCartney, con i suoi 983 milioni di dollari, è oggi uno dei musicisti più ricchi al mondo.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)