gtag('config', 'UA-102787715-1');

Beatles, la storia della lettera segreta scritta da John Lennon a Paul McCartney

Quale è la storia della lettera segreta scritta da John Lennon a Paul McCartney che racconta i misteri e le tensioni nei Beatles? Si tratta di una lettera molto misteriosa e che contiene diversi retroscena e che verrà messa all’asta a breve. Siamo nel 1971 e i Beatles si erano appena separati. Il futuro autore di Imagine aveva inviato una lettera piuttosto spinosa e diretta a Paul McCartney, il suo amico (alcuni ipotizzano addirittura amante). Dalle prime news e dalle primissime stime della casa d’aste RR Auction di Boston, la lettera dovrebbe avere un valore di oltre 20mila dollari. Si tratta di una cifra sicuramente alta e incredibilmente elevata dato che si tratta di una sola lettera che, però, racconta le tensioni del gruppo più famoso dell’epoca.

Cosa contiene la lettera scritta da John Lennon?

La lettera di John Lennon venne scritta interamente a macchina con alcune annotazioni fatte a mano a bordo del foglio. Pare che in realtà la lettera sia na  Si tratterebbe della risposta ad un messaggio molto cattivo, secondo le indiscrezioni, detto da Linda McCartney, moglie di Paul. In realtà quindi la lettera riguarda Linda e sembra ripresentarsi lo stesso problema, a parti invertite. La fine dei Beatles sembra quindi essere colpa, secondo queste parole di Lennon (conosciute solo dal futuro possessore della lettera) della moglie di Paul McCartney.

La colpa era di Paul McCartney?

Pare che la lettera dica: “Stavo leggendo la tua lettera, e mi chiedevo quale fan irascibile di mezz’età l’avesse scritta. Pensi davvero che la maggior parte dell’musica e arte di oggi sia nata grazie alla musica dei Beatles? Non credo tu sia così pazzo, Paul, lo credi davvero?”. Che cosa avrà mai voluto dire Lennon? Secondo queste parole, sembra che Lennon volesse assolutamente rimanere nei Fab Four e che fosse in realtà stato Paul McCartney a distruggere il gruppo, spinto magari dalla voglia di aver successo da solista.

Yoko Ono non c’entra nulla con la fine dei Beatles?

Paul McCartney era tornato a parlare del rapporto che lui stesso aveva con l’amico John Lennon in una intervista rilasciata a David Frost. In questa intervista, incredibilmente, Paul McCartney ha detto che Yoko Ono non c’entra assolutamente nulla con la fine dei Fab Four. Questa dichiarazione è stata abbastanza strana e in pochissimi se la aspettavano dal momento che è sempre parso che la compagna e moglie di Lennon fosse la principale causa della fine dei Beatles.

Le opinioni di Paul McCartney su Yoko Ono

Macca ha detto: “Sicuramente non è stata lei a far sciogliere il gruppo dato che la band si stava già separando. Quando Yoko arrivò, parte del suo fascino era nel suo essere avanti, pure nella sua visione delle cose, lei mostrò a John un nuovo modo di vivere e lui trovava il tutto molto affascinante. Era giunta l’ora che John lasciasse la band e se ne sarebbe andato comunque in un modo o nell’altro”. Non ci resta che aspettare che il possessore della lettera dica cosa ha detto John Lennon a Paul McCartney.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.