gtag('config', 'UA-102787715-1');

Beatles: Le ultime parole di John Lennon a Paul McCartney

I Beatles sono una delle più grandi Rock Band di tutti i tempi. Il loro apporto sull’industria musicale fu dei più profondi e, ancora oggi, il quartetto di Liverpool rappresenta una vera e propria istituzione per gli artisti della nuova lena. I leggendari Fab Four hanno ispirato intere generazioni d’artisti, alcuni dei quali divenuti, a loro volta, dei mostri sacri della musica contemporanea. A dispetto di queste straordinarie premesse, il cammino dei Beatles non è sempre stato tutto rose e fiori.

Il formidabile quartetto è andato incontro a svariate vicissitudini che hanno osteggiato il quieto vivere della band, fino ai suoi ultimi istanti. Come sappiamo, la folle corsa dei Beatles vide il suo culmine nel 1970, con un’ultima esibizione a dir poco leggendaria; tra le più iconiche di tutti i tempi. Gli screzi che portarono i Beatles alla rottura perdurarono per lungo tempo, arrivando a diventare persino tangibili all’ascolto negli ultimi lavori del disco.

In ogni caso, il tempo rimarginò le ferite che distrussero il gruppo e, i suoi ex membri, poterono godere, nuovamente, di un ottimo rapporto. I membri sopravvissuti dei Beatles, ormai, sono solo Ringo Starr e Paul McCartney. Questi, cominciò ad assumere atteggiamenti di estrema prevalenza che, negli ultimi tempi dei Beatles, andarono spesso a scontrarsi con il carattere altrettanto forte di John Lennon. Le due colonne portanti dei Beatles, però, riuscirono a risanare il loro rapporto e, in quest’articolo, abbiamo deciso di riportare le ultime parole che John Lennon disse a Paul McCartney.

Le ultime parole tra i due ex Beatles, Lennon e McCartney

Nel corso degli anni, l’amicizia che ha legato Lennon e McCartney è collassata parecchie volte. Nonostante abbia visto il suo culmine nella migliore delle condizioni, il loro rapporto non è mai stato perfetto. John Lennon e Paul McCartney sono stati amici per una vita; questo portò spesso l’uno ad entrare nei particolari della vita privata dell’altro. Uno dei tanti punti di rottura tra John e Paul arrivò quando,il primo, diede alla luce il figlio Sean.

L’inizio degli anni ’80 non definì solo gli ultimi istanti di John Lennon su questa terra, ma anche un periodo particolarmente florido per la sua amicizia con Paul che, all’epoca, era solito presentarsi spesso alla porta dell’amico accompagnato da una chitarra. Nel corso di un’intervista rilasciata da John Lennon poco prima di morire, questi raccontò del suo rapporto con McCartney, dicendo: “Lo facevo sempre entrare, ma alla fine gli chiesi se potesse avvisarmi prima di arrivare in casa mia. Avevo delle priorità ed un figlio appena nato, per cui un minimo di preavviso sarebbe stato comodo”.

John Lennon non si rivolse in modo scontroso a Paul McCartney, spiegandogli semplicemente quanto fosse insidiosa la sua condizione dell’epoca. Nonostante l’ex bassista dei Beatles fosse stato infastidito dalla reazione dell’amico, i due rimasero in buoni rapporti. McCartney, però, non avrebbe più fatto ritorno a casa di Lennon e, quelle, sarebbero state le ultime parole che l’amico avrebbe rivolto nei confronti dell’altro ex dei Beatles prima di morire.

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)