gtag('config', 'UA-102787715-1');

Beatles, ecco cosa pensavano i Fab Four dei Led Zeppelin

Il mondo del rock è costellato di così tanti artisti e personalità diverse che a volte è interessante scoprire cosa pensassero gli uni degli altri. Soprattutto se si tratta di musicisti e formazioni lontani – per generi e pensieri. E’ il caso questo dei Beatles e dei Led Zeppelin, due universi opposti che – seppure distanti – si osservavano. Scopriamo in questo articolo cosa pensavano i Fab Four della band di Robert Plant e Jimmy Page.

BEATLES, LA DIFFERENZA DI OPINIONI TRA I MEMBRI DELLA BAND

La doverosa premessa a questo excursus sui Beatles – e su cosa pensassero dei Led Zeppelin – è che i Fab Four avevano idee molto divergenti a riguardo. Non sorprende molto scoprire che all’interno della formazione non esistessero unità di pensieri e di opinioni. Questo è stato del resto uno dei motivi scatenanti che hanno portato allo scioglimento della formazione britannica nel 1970.

JOHN LENNON, IL CANTANTE DI IMAGINE DICE LA SUA SUI LED ZEPPELIN

La prima opinione in esame è quella di John Lennon – iconico cantautore e chitarrista che, a causa dei contrasti con Paul McCartney e della relazione con Yoko Ono, si lasciò i Beatles alle spalle senza rimpianti. Non era la prima volta che il cantante di Imagine esprimeva le proprie idee su una band. Già all’epoca dello scioglimento dei Fab Four, aveva pesantemente criticato i Rolling Stones – rei, secondo lui, di aver copiato qualsiasi cosa avessero mai fatto i Beatles.

Dei Led Zeppelin di Robert Plant e Jimmy Page ha invece detto: “Mi piace l’heavy, lo chiamo rock. Mi piacciono gli Zeppelin, anche se ho solo sentito un paio di canzoni, ma sono okay!”. Un’opinione modesta, che non si sbilancia troppo.

IL PENSIERO POSITIVO DI GEORGE HARRISON SUGLI ZEPPELIN

George Harrison invece – amico di lunga data di John Lennon – aveva un parere molto più positivo nei confronti dei Led Zeppelin. Apprezzava molto l’energia che Robert Plant e soci mettevano nella composizione e nell’esecuzione dei loro brani, in particolar modo durante le esibizioni live. Harrison inoltre, fu anche protagonista di un interessante aneddoto, che lo vide assieme al batterista John Bonham.

In quell’occasione il membro dei Beatles disse a Bonzo che – secondo lui – l’unico limite degli Zeppelin stava nel fatto che non avessero ancora una ballad nel repertorio. Poco tempo dopo venne scritta The Rain Song.

LED ZEPPELIN, L’OPINIONE DI PAUL MCCARTNEY E RINGO STARR

Mentre John Lennon e George Harrison hanno espresso un’opinione chiara e precisa sui Led Zeppelin, seppur divergente, con Paul McCartney e Ringo Starr la situazione è un pò differente. Sembra che il bassista dei Fab Four apprezzasse molto Stairway to Heaven – ma non si espresse mai in modo eclatante a riguardo. Di Ringo Starr non risultano nemmeno dichiarazioni o interviste nelle quali abbia parlato dei Led Zeppelin.

Nonostante ciò che potessero pensare i Beatles dei Led Zeppelin – o viceversa – resta il fatto che ci troviamo di fronte a due delle band più iconiche e rappresentative dei rispettivi generi. Due gruppi che hanno certamente scritto due capitoli importantissimi della storia della musica internazionale.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.