gtag('config', 'UA-102787715-1');

Beatles, l’ingegnere del suono dei Rolling Stones rivela: “Bob Dylan voleva fare un album con i Beatles”

Conoscete la storia dell’album segreto dei Beatles con Bob Dylan? Probabilmente i fan più attenti del “menestrello” più famoso del panorama folk sapranno sicuramente questa piccola chicca, così come il pubblico più attento e appassionato del quartetto di Liverpool. Dovete sapere che Glyn Johns, produttore e tecnico del suono sia dei Rolling Stones che dei Beatles, aveva rivelato nel 2014 una cosa che ben pochi si sarebbero mai sognati anche solo di pensare. Ha svelato: “Bob Dylan voleva fare album con i Beatles”. Eppure non ci riuscì mai perchè i Fab Four rifiutarono. Andiamo a vedere bene la vicenda.

Le differenze e affinità tra Bob Dylan e i Beatles

Bob Dylan e i Beatles sono di fatto tra i nomi più importanti della storia del rock negli anni Sessanta (e non solo, dato il loro straordinario contributo artistico). Forse nemmeno loro sapevano all’epoca di essere in grado di scrivere delle autentiche poesie e dei veri e propri inni (Bob Dylan vinse addirittura un premio Nobel alla letteratura, giusto qualche anno fa). Queste due figure, chiamiamole così, per comodità, dal punto di vista musicale avevano effettivamente qualche elemento in comune, anche se moltissimi erano gli elementi di differenza. È pur vero che anche Bob Dylan usò la chitarra elettrica per un certo periodo, ma il suo nome è legato alla chitarra acustica e alla sua celebre armonica. I Beatles erano invece un gruppo “classico”.

Il desiderio impossibile di Bob Dylan

Pare che la proposta non venisse dai Fab Four. Bob Dylan voleva fare un album con i Beatles a tutti i costi, affascinato dal loro modo di suonare e dalle loro liriche così “pop” e che riuscivano ad attirare tutto. Ma qualcuno si oppose a questo progetti e non erano le case discografiche (stranamente). Furono due le persone a opporsi in particolare: Paul McCartney, celebre bassista dei Beatles, e Mick Jagger, voce dei Rolling Stones. Ma cosa c’entrano i Rolling Stones in questa storia? Ebbene, secondo l’ingegnere del suono Glyn Johns, Bob Dylan aveva un secondo desiderio, ancora più improbabile del primo. Bob voleva fare un disco insieme ai Beatles e ai Rolling Stones, unendo due delle band più famose dell’epoca e che non si stavano molto simpatiche.

L’autobiografia di Glyn Johns

L’ingegnere del suono Glyn Johns, colui che ha rivelato questa news così particolare, ha raccontato tutto nella sua autobiografia. Ha detto: “Un giorno Dylan mi chiese dell’ultimo album dei Beatles che avevamo appena finito di mixare e mi fece anche molti complimenti per il mio lavoro con gli Stones. In tutta risposta buttai su due parole su quanto tutti fossimo stati davvero influenzati dal suo lavoro come cantautore folk». A Bob venne a quel punto l’illuminazione: fare il disco più straordinario di sempre, unendo tre nomi di spicco della musica.

Un progetto fallito

Bob Dylan aveva l’idea di fare un album con i Beatles e i Rolling Stones. Johns venne indicato come l’uomo che doveva provare a realizzare questo progetto incredibile. Fu lui a contattare i Rolling Stones prima e Keith Richards sembra entusiasta. Anche George Harrison dei Beatles, grande fan di Bob Dylan, si era detto davvero interessato al progetto. John Lennon non sembrava così fan del progetto, ma non aveva detto neanche “no” categorico. Furono Paul McCartney e Mick Jagger a rifiutare categoricamente. I motivi? Ignoti.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.