gtag('config', 'UA-102787715-1');

Beatles, Paul McCartney rivela: “John Lennon pensava che Let It Be fosse…”

Paul McCartney si è aperto sulle tensioni all’interno dei Beatles in una recente intervista, rivelando la verità sulle voci che John Lennon pensava che Let It Be fosse brutta. Paul McCartney si è confessato al conduttore Howard Stern nel suo programma radiofonico SiriusXM la scorsa settimana, parlando degli ultimi anni dei Beatles prima della loro divisione. Mentre le relazioni erano considerate molto tese dalla stampa e dal pubblico, Macca ha detto che non era proprio così e le riprese del prossimo documentario Get Back, basato su ore di filmati mai visti prima dalle sessioni di registrazione di Let It Be, rivelano la verità. La leggenda musicale affermava che lui e John Lennon si odiassero a vicenda e alla fine che fossero dei veri e propri “rivali“.

A John Lennon non piaceva “Let It Be”

La star dei Beatles ha anche continuato a condividere ciò che credeva, ovvero che John Lennon pensava che Let It Be fosse inadatta. Lennon era in grande disaccordo sulla canzone in quanto a lui non piaceva affatto. Si dice che McCartney avesse presentato la sua idea di Let It Be durante le sessioni in studio del disco omonimo, dicendo che era stato ispirato a scriverlo dopo un sogno sulla sua defunta madre. Tuttavia, secondo quanto riferito, Lennon non era un fan della canzone. “Quello è Paul“, ha detto. “Cosa puoi dire?” Dicendo che la traccia non era adatta alla band, ha aggiunto: “Niente a che fare con i Beatles. Potrebbe essere un pezzo dei Wings”.

Il fastidio per la canzone di Macca

“Non so cosa abbia pensato quando ha scritto Let It Be.” Queste sono state le parole di John Lennon. Egli pensava che Let It Be fosse un pezzo non adatto ai Beatles.  Nell’album, si può sentire Lennon che aveva percepito che gli altri deridessero Dig It, altra celebre canzone dei Beatles, non famosa quanto Let It Be. Mentre Dig It giunge al termine, può essere sentito scherzare con una voce cigolante: “E ora, vorremmo fare Hark the Angels Come…”. Era un modo per dire che la traccia non era adatta alla band, aggiungendo: “Non ha niente a che fare con i Beatles. Potrebbe essere essere un pezzo dei Wings”.

Il testo iniziale di Let it Be

La canzone Let It Be si apre con i testi di McCartney: “When I find myself in times of trouble, Mother Mary comes to me. Speaking words of wisdom, let it be. And in my hour of darkness, She is standing right in front of me. Speaking words of wisdom, let it be. Tradotto: “Quando mi trovo nei momenti difficili / Madre Maria viene da me / Parlando di parole di saggezza, lascia che sia. E nella mia ora di oscurità, Lei è in piedi proprio di fronte a me, Dicendo parole di saggezza, lascia che sia”. Ma da allora ha chiarito che le parole non si riferiscono a Maria, Madre di Gesù, ma piuttosto a sua madre, Mary McCartney, che morì quando aveva 14 anni.

Il sogno di Paul su sua madre

“Ho fatto un sogno di vedere mia mamma, morta da circa 10 anni”, ha poi raccontato a Barry Miles in una biografia autorizzata. Da lì la nascita di Let it Be, un pezzo poco apprezzato davvero da John Lennon.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.