gtag('config', 'UA-102787715-1');

Beatles, perché John Lennon disse che i Beatles erano la band più cattiva del mondo?

Quale era il motivo per cui John Lennon ha affermato che i Beatles erano la band più cattiva del mondo? Anche dopo circa 40 anni dalla sua morte, ci sono molte ombre su ciò che pensava John Lennon sui Beatles. Anche se il gruppo contribuito a diffondere un’immagine molto positiva in gran parte durante la loro carriera , è giusto dire che la realtà degli uomini dietro ai Beatles era spesso diversa. I Beatles erano “bellissimi“, John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr erano visti come i supereroi positivi. Ma erano davvero così?

L’immagine positiva (e falsa) dei Beatles

È straordinario il modo in cui i Beatles sono riusciti a conservare un’immagine positiva per gran parte della loro variegata carriera. La band è riuscita a evitare qualsiasi dannazione enorme come è successo invece ai loro colleghi, ovvero Rolling Stones. Nella sua ultima intervista televisiva mai realizzata nel 1975, mentre appariva in The Tomorrow Show, Lennon fece luce sui chi erano i Beatles per davvero. I Beatles erano riusciti a gestire al meglio la loro immagine, rispetto a molti altri. Altri invece non son riusciti a fare lo stesso.

La biografia vera sui Beatles

Un medium che ha quasi dissipato il mito della perfezione di ciò che erano i Beatles fu la biografia della band del 1963 intitolata ironicamente Love Me Do!. Scritto da Michael Braun, il libro narra proprio di Braun il quale trascorreva del tempo in tournée con la band durante una delle loro prime avventure europee. Tuttavia, nonostante il libro sia probabilmente uno degli sguardi più ravvicinati e personali della band a quel punto della loro carriera, ha offerto una visione piuttosto oscura della band. Ma non è cambiato nulla, la loro reputazione è rimasta inalterata. E purtroppo i Beatles non erano sempre santi, lindi e immacolati, anzi.

La biografia che dimostrava chi erano davvero i Beatles

John avrebbe poi elogiato il libro in un’intervista con Rolling Stone, affermando: “Quello era un vero libro biografico. Ha scritto come eravamo cioè che eravamo bastardi. Non puoi essere nient’altro in una situazione così piena di pressione e ce la siamo presa con le persone che non c’entravano nulla“. Lennon avrebbe quindi confrontato il lavoro di Braun con quello di Hunter Davies, che avrebbe rilasciato una biografia autorizzata della band alcuni anni dopo, ha rivelato che non erano dei santarellini. Apprezziamo sicuramente l’onesta di John Lennon sul fatto che i Beatles erano la band più cattiva del mondo. Che abbia esagerato? Mah.

L’altra biografia “gentile” sui Beatles

Lennon ha ammesso onestamente: “Quelle cose non sono state dette da Davies, su che tipo di bastardi eravamo. Eravamo dei fottuti bastardi, ecco cosa erano i Beatles. Devi essere un bastardo per farcela, questo è un dato di fatto, e i Beatles sono i più grandi bastardi sulla terra.” Lennon spiegò quindi perché pensava che la loro bella immagine non sarebbe mai stata in dubbio anche se forse non era veritiera. Ha detto: “Tutti vogliono che l’immagine continui… Anche la stampa, perché vogliono bere gratis, le puttane libere e il divertimento; tutti vogliono rimanere sul carro del successo. “

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.