gtag('config', 'UA-102787715-1');

Beatles: quella volta che accusarono Rod Stewart di aver copiato un loro brano

Nei primi anni sessanta, proprio come la maggior parte delle formazioni britanniche, anche i Beatles -mentre muovevano i primissimi passi verso la musica- hanno cominciato a ricevere ampi consensi proponendo agli ascoltatori cover e interpretazioni di alcuni grandi classici della musica. Ben presto, però, i Fab Four cominciarono ad abbandonare l’idea delle cover, proponendo sempre più spesso brani inediti. Brani che, ben presto, si rivelarono dei grandi classici della storia della musica. Tornando alle cover e ai Beatles, una volta la famosissima band di Liverpool accusò il chitarrista Rod Stewart di aver copiato un loro brano. Andiamo a scoprire insieme di cosa si tratta.

Beatles: quella volta che accusarono Rod Stewart di aver copiato un loro brano

I Fab4, come dicevamo, hanno cominciato a muovere i primi passi nel complesso mondo della musica interpretando alcuni grandi classici del rock. Passarono, poi, a incidere brani inediti, facendo capire al mondo intero cosa volesse dire essere un Beatle. In questo loro processo creativo, però, non abbandonarono mai l’idea delle cover e, di tanto in tanto, continuarono a proporre delle loro personali interpretazioni.

Insomma, come quasi tutte le band degli anni sessanta, anche i Beatles hanno avuto modo di attingere e ‘prendere spunto’ da altri artisti. Paul McCartney, infatti, non ha mai negato di aver preso spunto dal brano (in particolar modo la sua attenzione era rivolta al giro di basso) di Chuck BerryI’m Talking About You‘ per la sua ‘I Saw Her Standing There’.

Dall’altra parte, poi, c’era naturalmente anche chi prendeva spunto dagli stessi Fab Four. Un caso eclatante di plagio è quello del cantautore britannico Rod Stewart nei confronti dei Beatles. Certo, ormai l’idea di condividere idee musicali (scusate il gioco di parole) non era più cosa nuova, ma non abbastanza da poter salvare il povero Stewart dall’ira di John Lennon.

Come Together Vs The Killing of Georgie

Probabilmente non tutti sanno che John Lennon fu costretto a modificare il testo del celebre brano “Come Together” a causa di alcune controversie legali con Chuck Berry. Naturalmente Lennon, sempre orgoglioso e fiero dei suoi lavori, non la prese per niente bene. Poco tempo dopo poi l’artista -ancora deluso per la faccenda di Come Together- dovette affrontare un’altra questione di plagio. Questa volta, però, era proprio lui il diretto interessato.

John Lennon nel 1976 accusò apertamente Rod Stewart di aver copiato uno degli ultimi brani dei Beatles per creare uno dei suoi più grandi successi: ‘The Killing of Georgie’.

“Forse gli editori non se ne sono mai accorti -rivelò Lennon durante un’intervista- ma Rod Stewart ha trasformato ‘Don’t Let Me Down’ in ‘The Killing of Georgie’.”

La risposta di Rod Stewart arrivò però con un leggero ritardo di 40 anni. Il cantautore britannico nel 2016 infatti spiegò al Guardian:

“Si certo, è vero. The Killing of Georgie somiglia molto a Don’t Let Me Down, ma dubito ci sia qualcosa di sbagliato in un furto riuscito benissimo. E, credetemi, se avessimo la possibilità di tornare indietro agli anni sessanta ci accorgeremmo di tantissimi casi di plagi.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)