gtag('config', 'UA-102787715-1');

Beatles, quella volta che John Lennon sotto LSD disse di essere Gesù

John Lennon e i Beatles non erano famosi per l’assunzione di droga di per sé. Molte altre band erano più avvezze a queste pratiche spesso discusse e alcuni artisti si sono davvero rovinati per questi motivi (basti pensare a Syd Barrett, il diamante pazzo dei Pink Floyd). Ma torniamo ai Beatles e a John Lennon, non distraiamoci. La loro musica e la loro produzione come artisti hanno sempre prevalso sul fatto che hanno sperimentato la droga durante gli anni Sessanta. Nonostante la loro immagine ben definita, la band era nota per la sperimentazione narcotica, in particolare la relazione di John Lennon con l’LSD. Vediamo quella volta che John Lennon sotto LSD disse di essere Gesù.

Il viaggio pesante in LSD

Una notte, durante un viaggio particolarmente forte causa LSD, il chitarrista e cantautore si ritrovò con la sensazione innegabile che non solo stava trovando la sua spiritualità dentro di sé, ma che fosse in quel momento proprio Gesù Cristo. Essere John Lennon e Gesù Cristo allo stesso tempo, pensate quanto deve essere stata potente quella dose. In effetti, un pochino ci assomigliava, dato il periodo barbuto di Lennon. La storia inizia durante il Magical Mystery Tour dei Beatles.

L’incredibile rivelazione di John Lennon

Lennon era fuori di testa, sotto un pesantissimo effetto di acidi quando convocò un incontro di emergenza dei Beatles. I membri del gruppo, Paul McCartney, Ringo Starr e George Harrison, si affrettarono e decisero di andare immediatamente da Lennon e si incontrarono nella sala del consiglio della loro etichetta, la Apple Records. I dettagli esatti della storia sono parzialmente sconosciuti, ma pare che Lennon fosse in piedi davanti ai suoi compagni di band e disse: “Ho qualcosa di molto importante da dirvi. Io sono Gesù Cristo. Sono tornato di nuovo. Questa è la mia venuta”.

L’incontro con il fan

Piuttosto che essere scioccato o sorpreso o addirittura considerare John Lennon come un tipo pazzo, il gruppo ha mangiato la foglia subito. In effetti, l’unico membro del gruppo a pronunciare una sola parola fu Ringo. Il batterista emise un sospiro e disse: “Giusto. Riunione sospesa, andiamo a pranzo.” Ringo prese John Lennon sotto la sua ala e lo pranzo ma mentre il cantante di “Imagine” continuava a farsi strada verso l’idea di singolare spiritualità, un fan si precipitò al loro tavolo. Il chitarrista corresse il fan sfegatato e gli disse: “In realtà sono Gesù Cristo”. Il fan era sbalordito, forse si aspettava una risposta sconvolgente. Il fan ha risposto: “Mi piaceva ancora il tuo ultimo disco”.

La profezia di John Lennon

Lennon avrebbe presto detto agli amici che doveva essere produttivo nel creare musica poiché sentiva che i suoi giorni come il Messia erano contati. Disse a un amico: “Mi uccideranno, lo sai. Ma devo passare almeno quattro anni, quindi devo fare delle cose.” Naturalmente, oggi con l’omicidio di Lennon nei nostri ricordi, questo messaggio può sembrare stranamente profetico. Quella notte John Lennon avrebbe chiamato un artista che aveva incontrato di recente di nome Yoko Ono. I due sarebbero poi diventati una delle coppie musicali più famose di sempre. Questa era la storia di quella volta che John Lennon sotto LSD disse di essere Gesù.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.