gtag('config', 'UA-102787715-1');

Beatles, una cover di Hey Jude ai tempi della quarantena

“This quarantine can’t stop us from making music! KOOR-ONA | Hey Jude – Beatles-cover”. Tradotto: “Questa quarantena non può impedirci di fare musica! KOOR-ONA | Hey Jude – Cover dei Beatles”. Questo è il messaggio su Facebook di un giovanissimo ragazzo, Dries Lenaerts, su Facebook. Il giovane ha infatti fatto un video party, autoriprendendosi con una telecamera e facendosi aiutare da diversi suoi amici. Ecco che il giovane ha risposto all’interrogativo del titolo, ovvero: “Come suonare i Beatles ai tempi della quarantena”. I suoi amici infatti lo hanno accompagnato cantando una cover di Hey Jude, una delle canzoni più famose dei Beatles. Volete vedere il video? Eccovelo qui sotto.

Il video virale nel mondo web

Il video è costruito con grande maestria, dimostrando che qualche volta la tecnologia è in grado di darci qualcosa di incredibilmente bello. I ragazzi sono tutti connessi tramite diversi schermi (si vede un pc Mac, ma pure due iPad e altri tablet) che sembrano essere fisicamente presenti nella scena. Il protagonista e autore, Dries Lenaerts, questo giovane ragazzo nativo di Genk, in Belgio, suona uno splendido pianoforte bianco. Nel frattempo il video sta diventando virale e si sta spargendo per tutta la comunità web, non solo quella belga, ma quella mondiale in generale. E francamente vedere un video in cui 10 giovani ragazzi cantano in Beatles non può certi che farci del male, anzi, è tutto splendido.



Il successo dei Beatles oggi

C’è da dire che in varie situazioni problematiche i Beatles sono riusciti, inconsapevolmente, ad essere presenti. Badate, non stiamo dicendo che sono loro i responsabili della diffusione del Coronavirus e neppure che sono stati gli autori dell’attacco alle Torri Gemelle, giusto qualche anno fa. Intendiamo che i loro pezzi sono così forti, belli, iconici e indimenticabili che sono davvero ovunque. Le persone negli anni si sono veramente impersonate nelle parole di Paul McCartney, George Harrison, John Lennon e Ringo Starr oltre che, naturalmente, nella loro musica. E per quale motivo? Proviamo a spiegarlo insieme.

Le canzoni dei Beatles cantate da tutti

Quante volte abbiamo sentito nel mondo le persone cantare “Let it Be” in situazioni più recenti rispetto a quando venne registrata? Moltissime, ne siamo certi e vi leggiamo nel pensiero. Oppure tutti quelli che hanno cantato Imagine di John Lennon (non è dei Beatles, ma sempre di un suo ex membro si tratta). Proprio di recente abbiamo visto l’attrice di Wonder Woman, Gal Gadot, che ha coinvolto diversi attori per cantare insieme una canzone per dare forza a tutte le persone colpite dal Coronavirus. E indovinate: quale era il pezzo in questione? Sì, proprio Imagine. Che casualità.



La semplicità apparente dei Beatles

Ma per quali motivi i brani dei Beatles sono così tanto cantati in situazioni difficili? Per la loro semplicità apparente, semplice. Spiegandolo meglio, i Beatles sono riusciti a ricamare tra le note delle vere e proprie poesie che sembrano davvero semplici, non solo nell’arrangiamento, ma anche nelle parole stesse. L’abilità dei Fab Four di creare dei veri e propri inni musicali, capaci di rimanere nella mente per sempre (senza scadere nel pop becero di oggi) non è certo da tutti. Ecco che questo ragazzo, Dries Lenaerts, ha fatto suo questo insegnamento mostrando una cover di Hey Jude. Qui sotto il video.

This quarantine can't stop us from making music!KOOR-ONA | Hey Jude – Beatles-cover#ikblijfinmijnkot #choirantine

Pubblicato da Dries Lenaerts su Domenica 22 marzo 2020

credit: Video tratto dal profilo Facebook di Dries Lenaerts (link https://www.facebook.com/dries.lenaerts.96/videos/1557049101117678/)



Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.