gtag('config', 'UA-102787715-1');

Bob Dylan: quella volta che registrò una versione di “Yesterday” insieme a George Harrison dei Beatles (video)

I Beatles hanno cambiato inevitabilmente la storia della musica attraverso i loro dischi e i loro leggendari brani. Tale fama è stata riconosciuta dal pubblico e dall’industria musicale, ma anche dagli stessi colleghi dei Fab4. Bob Dylan, ad esempio, quando si trattava di dover esprimere un’opinione sui Beatles -o su qualsiasi altra formazione- non era certo il tipo che si tirava indietro. Il cantautore e poeta statunitense, infatti, non ha mai avuto troppi peli sulla lingua e ha sempre detto tutto ciò che gli passava per la mente, sia nei suoi brani che nelle poche interviste rilasciate. E, a proposito di interviste, durante una di queste una volta Bob Dylan criticò aspramente due pezzi dei Beatles definendoli una scappatoia, un escamotage per vendere.

L’opinione di Bob Dylan sui Beatles

Come dicevamo, Bob Dylan non ha mai avuto problemi a dire ciò che pensava. Secondo i suoi stessi produttori, poi, questi suoi commenti sui Beatles risalenti al 1966 avrebbero garantito al musicista ancora più rispetto da parte del quartetto di Liverpool per non essersi trattenuto e non averli elogiati con superlativi inutili.

I Beatles, infatti, all’epoca erano praticamente osannati da tutti e, Bob Dylan, lo sapeva benissimo. In queste interviste, infatti, sottolineò anche come non si sentisse accettato dalle masse come lo erano i Fab Four e, questa, non è solo una considerazione ma un dato di fatto. Bob Dylan è sempre stato un artista molto riservato e, forse forse, è sempre stata questa la chiave del suo successo e del suo fascino.

La versione di ‘Yesterday’ registrata insieme a George Harrison

Ad ogni modo l’artista statunitense confessò:

“Certo, non sarò accettato da tutti, ma vorrei essere accettato magari dal circolo culturale di Hogtown Dispatch o magari scrivere di tutte le riunioni ausiliarie delle donne e degli incontri PTA. Ecco, vorrei essere accettato da queste persone, ma io sono io e i Beatles sono i Beatles.” E, arrivato a questo punto, Dylan si lasciò andare ad un commento poco gradevole su due brani dei Fab Four: “Ci sono due brani dei Beatles che non ho mai sopportato e per me rappresentano solo un escamotage, una montatura: Yesterday e Michelle. E, tra l’altro, mi meraviglia come Yesterday sia proprio una delle loro canzoni più famose ed apprezzate.”

Quando poi gli fu chiesto di esprimere un giudizio più approfondito su Yesterday, il menestrello di Duluth disse che gli ricordava un lamento. Anni dopo, però, probabilmente l’opinione di Dylan sul pezzo cambiò quando si ritrovò a registrare una versione di Yesterday insieme a George Harrison

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)