gtag('config', 'UA-102787715-1');

Bob Dylan: quella volta che rivelò i suoi cantautori preferiti

Robert Allen Zimmerman, meglio conosciuto come Bob Dylan, ha lasciato un segno indelebile nella storia della musica. Attivo da oltre 50 anni in questo settore, il poeta, scrittore, scultore e cantautore americano si è distinto non solo nel campo musicale, ma anche nel mondo della letteratura e della cultura di massa. Andiamo oggi a scoprire le più grandi influenze musicali di Bob Dylan e i suoi cantautori preferiti.

Robert Zimmerman, tra folk e rock and roll

Iniziamo col dire che il mondo della musica sarà sempre grato a Zimmerman per le sue idee brillanti e a dir poco rivoluzionarie. Al cantautore statunitense si devono infatti la creazione del folk-rock, il primo album doppio della storia del rock e, soprattutto, la figura del cantautore contemporaneo. E, a proposito dell’avvicinamento al folk-rock, una volta Dylan disse:

“Mi sono avvicinato a questo genere intorno al 1958, quando ho cominciato ad ascoltare Odetta Holmes. L’ho ascoltata per la prima volta in negozio di dischi, quando gli album si ascoltavano ancora all’interno. Appena uscito dal negozio la prima cosa che feci fu vendere la chitarra elettrica per comprarne una acustica.”

Dopo una prima parentesi rock and roll, l’iconica voce di Knockin’ On Heaven’s Door si avvicinò infatti alla sua tanto amata musica folk: “Capii ad un tratto che la musica rock and roll non mi bastava più. Certo, alcuni brani avevano frasi ad effetto ed un ritmo trascinante, ma non analizzavano argomenti seri, non riflettevano quella che è la realtà. Mi sono reso presto conto che la musica folk trattava argomenti ben più seri: si, insomma, i brani folk sono pieni di trionfi, disperazione, malinconia, serenità, fede e tanto altro ancora. Riuscivo a percepire dei sentimenti veramente profondi e capii presto che era proprio di quel tipo di musica che avevo bisogno.”

Che si tratti di rock and roll o di folk-rock, una cosa è ormai certa: Bob Dylan ha avuto un impatto incredibile nell’industria musicale. E, volendo usare le parole dell’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, “non esiste un cantautore più grande di Bob Dylan nella storia della musica americana”.

I cantautori preferiti di Bob Dylan

E, sia chiaro, Obama non è stato certo l’unico a celebrare gli immensi lavori di Dylan. Gli apprezzamenti e i riconoscimenti per celebrare questo immenso cantautore sono a dir poco infiniti. Zimbermann, invece, difficilmente si è esposto a riflessioni e considerazioni circa il lavoro altrui e, soprattutto, in poche occasioni ha parlato delle sue influenze musicali e dei suoi artisti preferiti. Durante una vecchia e lunga intervista con Huffington Post, però, gli è stato chiesto quali fossero i cantautori che maggiormente lo avevano influenzato e, con una certa sorpresa, ha citato una seri di nomi.

Ecco l’elenco dei 6 cantautori preferiti di Bob Dylan

  1. Jimmy Buffett
  2. Gordon Lightfoot
  3. Warren Zevon
  4. John Prine
  5. Guy Clark
  6. Randy Newman
Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)