bob-dylan-pulitzer-7-Aprile-2008

Bob Dylan, nel 2008 Mr.Tambourine Man vince il Pulitzer alla carriera

Il 7 Aprile 2008 Bob Dylan ricevette il più prestigioso dei riconoscimenti per il giornalismo negli USA. Mr.Tambourine Man vinse il Premio Pulitzer alla carriera, con una menzione speciale per “l’impatto profondo sulla musica popolare e la cultura americana, attraverso composizioni liriche dallo straordinario potere poetico”. La qualità e lo spessore evocativo e culturale della musica di Bob Dylan gli hanno dunque concesso riconoscimenti non solo nel mondo della musica ma anche in quello della scrittura e della letteratura.

La vittoria del Premio Pulitzer: Bob Dylan nell’immaginario collettivo e nella cultura di massa

Artisti come Bob Dylan vanno ben oltre il mondo della musica. Uomini dalla profonda sensibilità artistica e umana che cercano di lasciare un marchio profondo nella mentalità collettiva. Cercano di smuovere gli animi attraverso le proprie parole e le note. Bob Dylan è entrato a far parte della cultura di massa, intesa come coscienza collettiva pensante e senziente, con brani immortali. Blowin’ in the Wind, My Back Pages, Chimes of Freedom, Song to Woody, Desolation Row, Mr. Tambourine Man, Hurricane per dirne alcuni.

Nel 1988 Bob Dylan ha fatto il suo ingresso nella Rock and Roll Hall of Fame. Time Magazine lo ha poi inserito tra le cento persone che più hanno influenzato e avuto impatto nel XX secolo. Il 7 Aprile 2008 Bob Dylan ha ricevuto il Premio Pulitzer come ennesimo riconoscimento per il profondo effetto che la sua musica e la sua arte hanno avuto su un’intera generazione.

Il Premio Pulitzer, che prende il nome dall’editore Joseph Pulitzer, è il più alto riconoscimento in ambito giornalistico negli Stati Uniti. La medaglia al Servizio Pubblico è la sua più prestigiosa distinzione. Bob Dylan è stato il primo musicista rock ad essere insignito di tale onorificenza. L’intento degli organizzatori dell’evento è stato quello di riconoscere e assegnare importanza ad ogni sfaccettatura dell’eccellenza e della cultura americana.

Artisti e musicisti vincitori: Premio Pulitzer per la Musica

Il 7 Aprile 2008 Bob Dylan ha ricevuto il Premio Pulitzer per il grande impatto che i suoi testi lirici e poetici hanno avuto nell’immaginario collettivo di un’intera generazione americana. Autore di brani indimenticabili, capaci di smuovere la coscienza popolare, attraverso parole che vogliono diffondere un messaggio universale. Bob Dylan è stato il primo artista del mondo rock ad aver ricevuto un simile riconoscimento.

In passato erano stati insigniti del Premio Pulitzer – tra gli altri – anche John Coltrane, icona leggendaria del jazz, e George Gershwin, compositore, pianista e direttore d’orchestra, considerato l’iniziatore del musical statunitense. Il Premio Pulitzer per la Musica è uno dei sette Premi Pulitzer annualmente assegnati per Lettere, Dramma e Musica.

Dalla prima edizione del Premio Pulitzer – nel 1943 – e per molti anni l’alto riconoscimento è stato assegnato soprattutto a compositori o musicisti jazz o classici. Già con Bob Dylan si è cercato di estendere il panorama a diversi generi musicali, in modo da abbracciare e premiare vari aspetti dell’eccellenza americana. Nel 2018 il Premio Pulitzer per la Musica è stato assegnato a Kendrick Lamar, il primo rapper americano ad essersi aggiudicato questo riconoscimento. I suoi testi sono pieni di riflessioni sull’identità di un uomo e di un artista afro-americano, intrecciati a temi universali come la morte e la religione.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.