gtag('config', 'UA-102787715-1');

Woodstock 2019: Preparazione all’evento musicale dell’anno

Con la conferma dell’edizione celebrativa del 50° anniversario da Woodstock 1969, i riflettori sono tutti puntati su quello che potrebbe essere l’evento musicale dell’anno. Il Bethel Woods Center For The Arts è l’organizzazione no profit che gestisce lo spazio in cui si tenne l’evento anni fa, anch’essi hanno confermato che l’edizione di Woodstock 2019 si farà. L’evento avrà inizio il 16 agosto fino al 18 agosto, nella località di Bethel, che ricordiamo essere una piccola città rurale nello stato di New York.

Numerosi sono stati i tentativi di replicare il più grande Festival musicale di tutti i tempi, ma nessuno è stato in grado di avvicinarsi all’originale. Con Woodstock 2019 si proverà con una nuova formula, in grado di riportare gli appassionati in quei giorni del 1969.

Woodstock 2019: dove si svolgerà?

Come affermato da numerose testate giornalistiche, sono già state prese d’assalto le strutture vicine al sito in cui si terrà Woodstock 2019. Non sarà facile dunque trovare un posto in cui dormire per i partecipanti all’evento, con motel e hotel costretti a dichiarare il sold out. Arrivano richieste da tutto il mondo, non solo da Stati Uniti e Canada, ma anche dall’Europa. Alcune strutture dichiarano di aver ricevuto prenotazioni da circa due anni per il periodo che ospiterà il Woodstock 2019, nonostante sia ancora ignota la lineup del Festival.

Le affermazioni dei proprietari dei vari alloggi lasciano a bocca aperta. Qualcuno ha affermato:
<<Siamo completamente pieni dall’anno scorso e stiamo ancora ricevendo chiamate>> 

Organizzatori di Woodstock 2019

L’organizzazione no profit Bethel Woods Center For The Arts sarà a lavoro per la riuscita del festival, come avvenne cinquanta anni fa. Con la collaborazione di Live Nation e della società multinazionale di comunicazione INVT, si proverà a riportare in vita quello che è stato il festival più significativo di tutti i tempi.

Non parteciperà attivamente all’evento Michael Lang, organizzatore non solo dell’edizione originale di Woodstock 1969, ma anche delle edizioni di 25 e 30 anni dopo.

I nomi degli artisti a Woodstock 2019

Gli artisti che prenderanno parte al festival potrebbero dividersi in due categorie: gli eredi del vecchio Woodstock e nuovi artisti pronti a suonare per un grande pubblico. Tra i nomi “Classici” spiccano i The Who, Neil Young, Joan Baez, Elton John, Bon Jovi o Graham Nas.

Tra gli artisti pronti a salire sul palco di Woodstock 2019 per la prima volta, secondo alcune indiscrezioni, sono i Foo Fighters, i Pearl Jam, Coldplay, The Weeknd, Skrillex, Daft Punk – con molti nomi che si discostano dai generi presenti cinquanta anni fa a Woodstock.

Con la consapevolezza di raggiungere una località stracolma in agosto, ci prepariamo all’arrivo di Woodstock 2019, aspettando l’annuncio della lineup degli artisti, in quello che potrebbe essere un ritorno all’evento pacifico e appassionante che nel ’69 ha conquistato intere generazioni.

Share

Studente universitario, appassionato di sport, cinema, scrittura e rock. Articolista di storie o aneddoti, ma in grado di scrivere notizie di ogni genere e stilare classifiche.