Bob Marley e Axl Rose

Bob Marley e Axl Rose: dal Reggae al Rock, la storia di due leggende nate nello stesso giorno

Bob Marley e Axl Rose: non una, ma ben due leggende della musica internazionale, compiono gli anni oggi. Il 6 Febbraio del 1945 vede la luce Robert Nesta Marley, icona della musica e della cultura reggae. Lo stesso giorno del 1962 a Lafayette, nasce William Bruce Rose Jr. frontman dei Guns N’ Roses. Due mostri sacri del firmamento musicale che vanno assolutamente celebrati.

Bob Marley

Sarebbe riduttivo definire Bob Marley solamente un cantautore e un chitarrista. E’ prima di tutto un’icona culturale e sociale: attivista di colore e fervente rivoluzionario. Con la sua musica ha voluto trasmettere un messaggio di lotta contro l’oppressione politica e razziale. Ha provato a sconfiggere la discriminazione di genere, spronando i popoli di colore ad unirsi in un unico credo.

La lungimiranza di Bob Marley è stata comprendere quale potere possa avere la musica nei cuori e nelle menti delle persone. “Il bello della musica è che quando ti colpisce non senti dolore” disse in una delle sue frasi più celebri. La sua carriera musicale dura un ventennio preciso, dal 1961,quando pubblica i suoi primi due singoli, alla morte. Passando per la formazione dei The Wailers nel 1964 insieme a Bunny Livingston e Peter Tosh. Dopo lo scioglimento della band nel 1974, Bob continua come solista. Pubblica sotto il nome di Bob Marley and the Wailers ed esce con il suo primo storico singolo nel 1975: No woman, no cry.

La sua consacrazione nel firmamento della musica mondiale può dirsi completa. La sua attività come musicista e come attivista politico continua senza sosta, anche dopo la diagnosi del melanoma maligno che se lo porterà via troppo presto. Il culmine lo raggiunge con la sua ultima produzione: il disco Uprising del 1980, dove la musica si intreccia a densi significati religiosi, come nel famosissimo singolo Redemption song.

Axl Rose

Tra gli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90 i Guns N’ Roses diventano una delle band più influenti e di successo del panorama musicale. Gran parte della loro fama la devono al proprio frontman, Axl Rose, una delle voci più belle che il rock abbia mai avuto. Rose possiede un’estensione vocale di cinque ottave. Alterna magistralmente una voce pulita e chiara, un tono profondo e un falsetto graffiato e acido. Quando Axl si trova nella scena musicale della Los Angeles dei primi anni ottanta, la musica era dominata dal punk e dall’heavy metal.

I Guns nascono proprio dalla commistione di questi due generi, pubblicando il loro primo album Appetite for Destruction nel 1987. Ben presto la band passa dall’essere famosa per la propria musica, a far parlare di sé per lo stile di vita selvaggio dei suoi membri. Rose viene contemporaneamente acclamato e criticato. Sebbene elogiato come una delle figure più influenti, carismatiche e potenti del rock, i suoi comportamenti rallentano spesso e volentieri l’intero gruppo. Axl Rose è imprevedibile, fa un uso massiccio di droghe e ha continui guai con la legge e i fan. Celebre la sua aggressione nei confronti di Kurt Cobain durante gli MTV Video Music Awards del 1992.

Ritardi nella produzione si sommano a concerti annullati e voci alterne di possibili scioglimenti. Nonostante questo, il successo dei Guns N’ Roses così come il lascito di Axl Rose nel mondo della musica sono innegabili. Nel 2012 lui e la band entrano ufficialmente nella Rock and Roll Hall of Fame. Nel 2014 Axl Rose da solo vince il premio alla carriera Ronnie James Dio.

 

 

 

 

 

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.