gtag('config', 'UA-102787715-1');

Bohemian Rhapsody cantata da una ragazzina di 14 anni: l’esibizione è da brividi (VIDEO)

I Queen sono stati da sempre omaggiati con cover e ri-arrangiamenti dei loro pezzi più belli. Periodicamente, infatti, i video realizzati dai fan si spargono a macchia d’olio nel web diventando, talvolta, virali. Questa volta sotto i riflettori ci è finita una bambina norvegese di appena quattordici anni anni: Angelina Jordan Astar.

La straordinaria esibizione di Angelina Jordan Astar

La giovane musicista, nota soprattutto per essere la vincitrice del programma televisivo Norway’s Got Talent, in pochissimo tempo ha riscosso un successo clamoroso. Grazie alla sua incredibile performance di Bohemian Rhapsody,  Angelina è riuscita ad arrivare in finale, dove poi ha trionfato. Di cover di questo brano, negli anni, ne abbiamo sentite parecchie: quella di una ragazzina di 14 anni, però, non era ancora sull’elenco.



Angelina Jordan ha stupito tutti, ma proprio tutti: dai giudici fino alla formazione britannica, ideatrice di “Bohemian Rhapsody”. La band infatti, tramite il proprio profilo Twitter ufficiale, ha condiviso il video dell’esecuzione di Angelina, aggiungendo come didascalia : “Wow, che bellissima esibizione di Bohemian Rhapsody”.

Le esibizioni di Angelina, nata il 10 gennaio del 2006, sono diventate subito virali su Youtube e sui social. E, come potete immaginare, cantare un brano dello spessore di Bohemian Rhapsody non è affatto un compito semplice.



La complessità di Bohemian Rhapsody

Bohemian Rhapsody, pubblicato il 31 ottobre del 1975, è uno dei migliori brani di tutti i tempi: risulta, infatti, il terzo singolo più venduto di sempre nel Regno Unito. Nel 2000 è stata eletta “canzone del secolo”. Nel 2019, invece, il video ufficiale del brano ha raggiunto un miliardo di visualizzazioni su youtube. Insomma, ormai non ci sono più parole per descrivere questa canzone così complessa ed intensa, partorita dalla mente geniale di Farrokh Bulsara, in arte Freddie Mercury.

L’esibizione di Mercury in Bohemian Rhapsody è un qualcosa di strabiliante. La sua voce è, senza ombra di dubbio, una delle più belle di sempre: anche solo pensare di poter eseguire una cover di questa canzone è un’impresa non da poco.

La canzone Bohemian Rhapsody, estratta dal quarto album in studio ‘A Night At The Opera’, è composta da 5 parti fondamentali: un’introduzione cantata a cappella, una ballata che termina con un lungo assolo di Brian May, un frammento d’opera, un passaggio chiaramente hard rock e, infine, un altro segmento in stile ballata. Curate nei minimi dettagli, le registrazioni del brano iniziarono il 24 agosto del ’75 in Galles, presso il Rockfield Studio ed andarono avanti per circa 7 settimane: il risultato è quello che tutti noi conosciamo oggi.

Ma ora torniamo al vero motivo che ci ha portato qui: la straordinaria voce di Angelina Jordan:



Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)