gtag('config', 'UA-102787715-1');

Bohemian Rhapsody da record: parla Brian May

Bohemian Rhapsody da record: parla Brian May

Bohemian Rhapsody da record: successo al botteghino, campione di incassi ovunque. Tutto questo e molto altro lo rendono il film musicale più visto di sempre. La pellicola ripercorre la storia di Freddie Mercury e della leggendaria band britannica dei Queen, dalla nascita fino al Live Aid nel 1985. Il biopic è uscito nelle sale nel 2018 ed è stato diretto da Bryan Singer. Scorrendo la lista dei produttori si può leggere il nome di Brian May,  chitarrista dei Queen. Già nel 2010, May aveva annunciato che fosse in cantiere un film sulla sua band e da quel momento la sua collaborazione alle riprese è stata costante.

Bohemian Rhapsody: le ragioni del successo secondo Brian May

Bohemian Rhapsody da record si aggiudica il primo posto tra i film musicali più visti di sempre. In un’intervista per Newsweek, Brian May ha detto “nessuno si sarebbe aspettato un successo così enorme”. Secondo il chitarrista dei Queen il merito va accreditato soprattutto a Rami Malek, interprete di Freddie Mercury. Nonostante alcune critiche ricevuto, May ha ribadito il merito dell’attore, che secondo lui si è completamente calato nel personaggio e per questo si meriterebbe la nomination agli Oscar.

Bohemian Rhapsody: le parole di Brian May sugli attori

Parlando dell’interpretazione di Rami Malek, nei panni di Freddie Mercury, Brian May ha detto “è incredibile…senza dubbio il suo nome sarà tre le nomination per gli Oscar, premio che secondo me sarebbe meritato”.

A Gwilym Lee, attore che ha calzato le sue stesse vesti, May ha offerto tutto il suo supporto e ne ha lodato la recitazione. A questo proposito si è espresso in moltissimi elogi: “Assorbe il mio modo di fare, i movimenti del mio corpo, il tono della mia voce. E’ diventato me”. Per questo motivo anche Lee, secondo May, dovrebbe ricevere molti premi per la sua interpretazione in Bohemian Rhapsody.

Bohemian Rhapsody da record: le cifre

Al botteghino la pellicola di Bryan Singer ha incassato circa 610 milioni di dollari, strappando il primo posto al musical Mamma Mia. In Italia è stato il film più visto nel 2018, a pochi giorni dalla sua uscita il 29 Novembre, riportando in auge la leggendaria band di Freddie Mercury.

Nel Belpaese, in meno di una settimana, il biopic aveva superato i 7 milioni di euro. Tale successo ha stupito lo stesso Brian May, che su Bohemian Rhapsody ha detto anche “[…] non avremmo mai pensato che sarebbe stato un record”.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.