gtag('config', 'UA-102787715-1');

Bono Vox si schiera con Bill Gates e Emmanuel Macron per una buona causa

Bono Vox – frontman della band irlandese degli U2 – è da sempre impegnato sul fronte sociale e umanitario. Moltissime le donazioni e i fondi raccolti per scopi filantropici – soprattutto nell’ambito del territorio africano e della libertà irlandese. Recentemente Bono ha ri-confermato di essere una delle rockstar più generose nel panorama della musica internazionale.

I vari interessi di Bono Vox

Il compositore e cantante irlandese Bono Vox non è famoso soltanto come frontman degli U2. Moltissime le attività e le passioni che lo tengono impegnato su più fronti. Innanzitutto – oltre a scrivere i testi delle canzoni degli U2 – si dedica anche a composizioni letterarie. Più volte ha scritto articoli di giornale – volti a promuovere le cause politiche e umanitarie in cui è impegnato – e brevi saggi – come l’introduzione al Libro Dei Salmi, in cui spiega il suo avvicinamento alla fede. Proprio l’attaccamento religioso – il cantante degli U2 si professa cattolico – ha profondamente influito sui testi e la musica della band irlandese.

Oltre a tutto questo Bono Vox è sempre più impegnato – a partire dal 1999 – nella causa dell’azzeramento del debito pubblico nei paesi sottosviluppati. Si batte con decisione anche per l’Africa – continente per il quale ha fondato la DATA (Debt, Aids, Trade in Africa) – cercando di informare sull’enorme debito estero, sulla piaga dell’AIDS e sulle leggi del mercato che riducono in povertà gli africani. La causa dell’AIDS è particolarmente cara a Bono Vox che – più e più volte – ha parlato con numerosi capi di Stato ed elargito generose donazioni.

Il fondo globale

“Sarebbe più facile e più alla moda per me stare sul palco con qualcosa che mi tappi la bocca: sembra essere la cosa migliore per una rockstar” ha detto Bono Vox in occasione della sua visita alla Casa Bianca nel 2005. All’epoca parla con il Presidente George W. Bush per discutere della crisi dell’AIDS in Africa. L’impegno e la lotta contro questa terribile malattia non si sono mai fermati per il cantante degli U2. Recentemente – assieme ad altri nomi importantissimi nel panorama sociale e politico mondiale – ha donato molti altri soldi per la causa.

Assieme a Bill Gates e Emmanuel Macron, Bono Vox ha devoluto una generosissima somma di denaro al Fondo Globale. Si tratta di un’organizzazione i cui programmi per “combattere AIDS, tubercolosi e malaria hanno raccolto almeno 13,92 miliardi di dollari per i prossimi tre anni […]” ha detto il Presidente francese Macron. Il risultato della conferenza internazionale non è stato solo quello di stilare un piano programmatico per i prossimi tre anni. Bill Gates, Emmanuel Macron e Bono Vox si sono impegnati a raccogliere ulteriori 100 milioni di dollari per raggiungere un totale di 14 miliardi.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.