gtag('config', 'UA-102787715-1');

Linkin Park, Il piccolo incidente di Brad Delson nel video di In The End

Una delle canzoni più conosciute dei Linkin Park è In the end. Con un testo emotivamente intenso ed una musica particolare, ha conquistato una generazione ed è stata la canzone più ascoltata del 2000. Non tutti sanno che durante questo video Brad Delson ebbe un piccolo incidente a causa di un salto.

I tries so hard, but in the end…

It starts with one thing
I don’t know why
It doesn’t even matter how hard you try
Keep that in mind
I designed this rhyme
To explain in due time
All I know
Time is a valuable thing
Watch it fly by as the pendulum swings
Watch it count down to the end of the day
The clock ticks life away.

La canzone fa parte dell’album Hybrid Theory. Chester ha spiegato alla BBC Radio 1 che i testi vogliono esprimere “emozioni che provi tutti i giorni e di cui puoi parlare”. Dal testo di In the end si evince effettivamente la voglia di mostra il senso di impotenza nei confronti della vita e la sensazione di rassegnazione, anche se non c’è una spiegazione univoca della cosa. Lui stesso dice nella canzone di aver scritto queste rime proprio spiegare tutto ciò che sa, senza chiarire bene in che senso. Anche nel video vi sono elementi criptici, come le parole scritte facendo uso del pigpen cipher. un codice cifrato.

Il video di In the end

Il video musicale è fatto in animazione CGI e somiglia ad un video di un videogioco. Il tutto è stato girato in uno studio. La testa della statua, dove si esibisce la band, fu costruita direttamente. Spesso si parla di riferimenti a The legend of Zelda, ma non sono mai stati confermati. Nella canzone come sappiamo è preponderante la parte del rapper Shinoda mentre Bennington canta solo il ritornello, quindi anche nel video vediamo prima di tutto rappare Shinoda in una terra desolata con viti spinose che spuntano dal terreno, lo circondano e poi diventano polvere. In generale il video descrive prima una forma di paesaggio distopico con immagini inquietanti come gargoyle. Alla fine scoppia un temporale, ma subito dopo il paesaggio diventa positivo con delle piante e il Sole.

Il piccolo incidente di Brad Delson

Sul DVD Frat Party al Pankake Festival dei Linkin Park una delle caratteristiche speciali è “The Making of In the End”.  In questo “Making of”, tra le altre cose, come divertenti commenti dei vari membri, si vede Chester, che imita una versione accelerata della traccia, un effetto usato perché poi la traccia verrà rallentata e quindi risulterà normale. Non tutti sanno che durante questo video Brad Delson ebbe un incidente. Il co-direttore Nathan Cox gli disse di fare un salto molto alto e si ruppe un piede. La cosa divertente di ciò è che non si ruppe il piede perché fece una caduta, ma semplicemente in quanto appoggiò male il piede. Non fu l’unico imprevisto del video: a metà delle riprese, i registi Joe Hahn e Nathan Cox decisero di sistemare le tubature dell’acqua sopra la band, i cui membri si sono quindi completamente bagnati.

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.