gtag('config', 'UA-102787715-1');

Brian May: “Ecco cosa penso di Jimi Hendrix”

Quando si parla di musicisti come Brian May e Jimi Hendrix, risulta praticamente impossibile scegliere da che parte stare. In un periodo storico in cui gran parte degli argomenti di punta nell’opinione pubblica, vengono sottoposti ad esami e sondaggi; pare ovvio che, anche la storia del Rock, sia stata coinvolta in questo tipo di censimenti. Nel corso degli anni, gli appassionati di musica di tutto il mondo si sono espressi nei modi più disparati nel tentativo di esplicare i propri pareri riguardo i musicisti e le band che hanno reso grande il Rock.

Di recente, il magazine Total Guitar ha creato una classifica, basata, per l’appunto, su un sondaggio indetto tra i lettori del sito, nel quale si decretava chi fosse il miglior chitarrista di tutti i tempi. Dai risultati del sondaggio, è emerso che, gran parte degli utenti, abbiano voluto il leggendario chitarrista dei Queen, Brian May in testa alla classifica, seguito subito dopo da Jimi Hendrix. Poco dopo, a Brian May è stato chiesto come si sentisse riguardo al suo trionfo e dell’opinione che ha dell’eroe della sei corde, Jimi Hendrix. Il chitarrista dei Queen ha, quindi, espresso profonda ammirazione nei confronti di Hendrix e grande gioia per i risultati del sondaggio.

In particolare, il membro fondatore dei Queen, Brian May, ha rivelato che, secondo lui, Jimi Hendrix provenisse da un altro pianeta. In questo modo, Brian May ha voluto lasciare intendere che, per lui, Hendrix fosse un visionario assoluto e che, la sua opera, fosse proiettata verso il futuro.

Le parole di Brian May su Jimi Hendrix

Brian May ha proseguito spiegando di aver sempre visto Jimi Hendrix come un maestro indiscusso della musica, in ogni sua sfaccettatura. Il chitarrista dei Queen ha, inoltre, affermato che, l’eredità di Hendrix, rappresentasse un patrimonio culturale inestimabile ed una guida fondamentale nel suo percorso musicale. Per di più, Brian May ha rivelato di trarre ancora oggi molti insegnamenti dallo stile unico di Hendrix.

Andando avanti, Brian May ha espresso la sua gioia rispetto ai risultati della votazione, dicendo: “Sono rimasto senza parole. Questa notizia è stata completamente inaspettata e, devo ammettere che mi ha travolto. Sono profondamente toccato da ciò che le persone pensano di me. Essere nell’annovero dei più grandi chitarristi di sempre, non è un’illusione e, questo, mi da prova di quanto, il mio lavoro, abbia significato per le persone. Si tratta di qualcosa di molto importante per me. Non mi sono mai considerato un virtuoso o un chitarrista estremamente tecnico. Credo che il mio stile si basi su ciò che provo e ciò che cerco di esternare quando suono”.

In conclusione, Brian May si è espresso, ancora una volta, riguardo l’opinione che ha di Jimi Hendrix, rivelando che, per lui, il chitarrista di Bold As Love sia sempre stato il numero uno. “Credo che Jimi sia stato una sorta di superuomo – ha detto – Penso che non scopriremo mai come ha fatto ciò che ha fatto”. Dopodiché, May ha continuato: “Ogni volta che attingo dallo stile di Hendrix, rimango esterrefatto dal suo eclettismo. Provo queste sensazioni in continuazione. A volte mi viene di smettere di suonare per quanto lo reputi inarrivabile, ma poi mi limito ad eseguire ciò che il mio corpo e la mia anima riescono a trasmettere. Non smetterò mai di imparare da Jimi”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)