25 January, 2021, 16:25

Brian May: ecco qual è il suo piano per salvare la musica dal vivo

Dopo aver suonato in tutta l’Asia e l’Oceania all’inizio dell’anno, i Queen ed Adam Lambert erano pronti a replicare in Europa, prima che scoppiasse la pandemia. Adesso quei concerti si terranno nell’estate del 2021. Tuttavia le date sono tutt’altro che certe, ragion per cui Brian May ha preso in mano la situazione. Il chitarrista dei Queen e dottore in fisica è in missione per salvare il rock and roll progettando uno speciale sistema di flusso d’aria in grado di fronteggiare la pandemia.

L’idea di Brian May

All’inizio di questa settimana, May si è recato alla famosa sala concerti Hammersmith con un team speciale di esperti. “Una mattina mi sono svegliato con un’idea in testa”, ha spiegato. “Trovare un modo per provare a progettare un sistema di flusso d’aria per rendere i teatri e le arene abbastanza sicuri in una situazione di pandemia da consentire ai concerti come li conoscevamo di aver luogo di nuovo.” May ha continuato: “Così ci siamo incontrati con un piccolo team composto da me, un professore di Cambridge ed i due massimi esperti di flusso d’aria dell’O2 di Londra, per studiare il suo sistema di ventilazione e testare alcune teorie.”.

Brian May: “È una mossa per salvare i live!”

Brian May ha osservato: ”Siamo agli inizi e ci sono grossi problemi da risolvere, ma se ci riusciamo anche solo in parte, potrebbe essere una mossa per salvare i concerti che ci mancano così tanto. Ovviamente abbiamo nel mirino i concerti dei Queen previsti per il prossimo giugno. Quindi la posta in gioco è alta.”. Il chitarrista è sulla via della guarigione, dopo aver avuto seri problemi di salute quest’anno, tra cui un infarto.

L’incertezza verso il futuro

A proposito del tour 2021 dei Queen e Adam Lambert, la star ha detto: “Chissà cosa starà succedendo là fuori il prossimo maggio? Credo che nessuno possa prevederlo per certo. È incredibile per me che mezzo milione di persone si aggrappano ai loro biglietti sperando che ciò accada, come noi. Quindi spero che potremo fare tutte quelle date europee, tornare e fare le nostre 10 notti all’O2; sarà favoloso!”.

Brian May: “Non so cosa succederà!”

Questa la riflessione finale del chitarrista dei Queen: Penso che tutti sappiamo che ci saranno dei compromessi da fare e dovremo capire come andrà a finire. Non lo so davvero. Se ci dicono che non possiamo riempire quelle arene, personalmente non so cosa succederà. Quindi dovremo vedere “. La speranza ovviamente è che si riesca ad uscire da questa situazione terribile che ci affligge da quasi un anno.

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com