gtag('config', 'UA-102787715-1');

Brian May, la lunga riabilitazione dopo l’ultimo incidente

Agli inizi del mese di maggio, il chitarrista dei Queen Brian May è stato ricoverato in ospedale a causa di un incidente nel suo giardino di casa. Il celebre musicista ha subito un improvviso strappo muscolare al grande gluteo mentre si stava muovendo con una certa animosità e, in quella circostanza, aveva subito rassicurato i fan scongiurando qualsiasi paura di contagio dal Coronavirus. La sua riabilitazione è lunga e laboriosa e ancora non si è conclusa, ma il buon Brian è arrivato a buon punto ed è appena tornato a camminare, seppur con le stampelle.

Un dolore iniziale molto forte

All’inizio della sua sfortunata esperienza, Brian May è stato alle prese con un dolore molto forte che gli impediva di svolgere compiti basilari. In uno dei suoi recenti post su Instagram, l’artista ha condiviso alcune delle sue lotte quotidiane. “Alcuni giorni è stato difficile lavarmi i denti. Di conseguenza, suonare la chitarra era fuori discussione”. Ebbene sì, una delle preoccupazioni maggiori di May era proprio quella di non poter utilizzare il suo strumento musicale preferito.

D’altronde, il chitarrista dei Queen aveva trascorso buona parte del lockdown donando ai fan diverse esibizioni in streaming. Da dall’omaggio a John Lennon alla riproposizione della tenera Love of My Life, il musicista si è senz’altro dato da fare. Le sue performance sono state bruscamente interrotte proprio dal grave infortunio, ma Brian è una persona coriacea e niente può fermarlo.

La capacità di Brian May di tornare a suonare la chitarra

A poco più di due settimane dal suo incidente, Brian May non ha resistito alla sua tentazione storica. Lo ha dichiarato in un altro video su Instagram, social grazie al quale è sempre in contatto con i suoi numerosi fan in tutto il mondo. “Ciao gente, grazie per essermi stati accanto, non è stato un buon momento”. Il suo dolore forte sembra già attenuato, per fortuna. “Sono in grado di riprendere a suonare la chitarra, il che è fantastico. Lo strumento sembra funzionare ancora”. Quindi, May ha ricordato quanto fosse bello poter assaporare “una nuova vita” dopo un periodo così tribolato.

L’ultimo messaggio del chitarrista

L’ultimo post con foto di Brian May risale proprio ad oggi. Il musicista si è fatto fotografare mentre era seduto su una panchina, in un prato verde. Sempre con le sue immancabili stampelle, ma pronto a tornare alla vita di tutti i giorni. “La mia prima passeggiata nel parco da quando è iniziato tutto”, sottolinea Brian. “Il cielo è blu, il sole è luminoso e caldo e la brezza è fresca. Una nuvola bianca e soffice mi sovrasta. Ma per spostarmi dipendo sempre da queste stampelle. C’è ancora UN ostacolo da superare! Spero non per molto, ma sono abituato. Ti rendono più forte, vero? Bene, non ho ancora intenzione di arrendermi!”. La foto è stata scattata dall’amico Phil Webb, che nell’occasione gli ha anche “comprato un gelato”.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)