gtag('config', 'UA-102787715-1');

Brian May: “perdere Freddie Mercury e dopo poco anche John Deacon è stato un duro colpo per tutti”

Brian May, storico chitarrista dei Queen e figura fondamentale nella storia del rock, è tornato a parlare della sua ex band, del suo rapporto con Freddie Mercury, del nuovo frontman Adam Lambert e del bassista John Deacon.

Brian May: ‘perdere Freddie Mercury e John Deacon è stato un duro colpo per tutti’

Durante un’intervista live in streaming, Brian May -accompagnato da Roger Taylor e dal nuovo frontman dei Queen Adam Lambert– ha risposto ad alcune domande e curiosità dei fan da tutto il mondo. Tra le domande più gettonate, naturalmente, ce n’erano parecchie rivolte all’iconico e compianto Freddie Mercury. Brian May ha poi aperto anche una piccola parentesi sul bassista John Deacon:

“A volte ci dimentichiamo che i Queen non hanno perso solo Freddie Mercury, hanno perso anche e soprattutto John Deacon ed è ancora molto difficile da accettare.”

Brian May ha poi tessuto- ancora una volta- le lodi del nuovo vocalist dei Queen Adam Lambert:

“Penso che Freddie ne sarebbe così fiero. In realtà credo che lo avrebbe amato ed odiato allo stesso tempo. Ad ogni modo Adam non tenta in alcun modo di imitare Freddie, le sue performance sono sempre così originali: è un frontman a dir poco impressionante.”

Il chitarrista è tornato poi a parlare del dolore di perdere, in poco tempo, sia Freddie Mercury che John Deacon:

“Pensiamo molto spesso ad entrambi e vorremmo che Freddie fosse qui con noi per condividere ancora tutte queste emozioni e, naturalmente, vorremmo ci fosse anche John.”

La nuova vita dell’ex bassista dei Queen

Difficilmente Brian May e Roger Taylor si sono soffermati sull’ex compagno di band che ha lasciato i Queen e il mondo della musica nel 1997, sei anni dopo la morte di Freddie Mercury. Le motivazioni del bassista furono le seguenti: “Non ha senso andare avanti. Sarebbe impossibile sostituire Freddie”. Naturalmente, come potete immaginare, la perdita di Freddie Mercury è stato un duro colpo per tutti e, mentre Brian May e Roger Taylor hanno trovato la forza di andare avanti e continuare a fare musica, John Deacon ha scelto invece di ritirarsi nell’anonimato.

L’ex Queen continua a vivere nella sua storica casa londinese, a Greenwich Park insieme a sua moglie Veronica e i loro sei figli. Naturalmente il fatto di aver militato nei Queen ha garantito a Deacon una serie di profitti e, oggi come oggi, il bassista può contare su un patrimonio di circa 130 milioni di dollari. E, nonostante abbia firmato alcuni iconici brani dei Queen come Another One Bites the Dust, I Want To Break Free e You Are My Best Friend, la vita da rock star ormai non gli appartiene più.

 

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)