Bruce Dickinson e la grande passione per gli aerei

Bruce Dickinson e la grande passione per gli aerei

Bruce Dickinson, non soltanto Iron Maiden!

Il 7 agosto del 1958 nasceva, a Worksop, Bruce Dickinson.  La sua fama deriva certamente dagli Iron Maiden, band heavy metal nella quale milita. E, in effetti, non si può certamente dimenticare quale sia il suo grande contributo musicale non soltanto all’interno della band, ma nella musica in generale. Basti pensare al riconoscimento prestigioso che, nel 2011, ha ricevuto direttamente dalla University of London: una laurea honoris causa in musica, per il suo enorme contributo musicale.

Ma Bruce Dickinson non è soltanto Iron Maiden. Tantissime sono le sue attività, e anche molto diverse tra di loro. Diciamo che Dickinson non dà certamente freno alle sue passioni, e non è l’ultimo degli arrivati anche dal punto di vista culturale. Una laurea in storia conseguita proprio alla University of London ne è la conferma, i romanzi scritti e pubblicati l’acuta dimostrazione. Sono due i romanzi, scritti tra il 1990 e il 1992: The Adventures of Lord Iffy Boatrace e The Missionary Position. Ha scritto anche la scenografia di Chemical Wedding, film increntrato sulla vita di Aleister Cromwley.

La grande passione per gli aerei e l’aviazione

La grande passione e quella che si può definire attività secondaria della vita di Bruce Dickinson, però, non riguarda né la scrittura né la storia. Fin da quando era bambino la sua è sempre stata una grande passione per gli aerei e l’aviazione, grazie a suo zio che prestava servizio nella Royal Air Force, l’attuale aeronautica militare del Regno Unito. Chiaramente, il suo impegno in tal senso non fu di tipo militare, nonostante la passione.  Il suo hobby potè essere coltivato grazie al capitano Phil Dales, che gli permise di imparare a volare con la British Airways, con cui ebbe anche il suo primo impiego.

Piccole soddisfazioni per il cantautore statunitense ci sono state nel corso degli anni, quando ha ottenuto diversi permessi per trasportare squadre di calcio. Nel 2007, per esempio, ebbe l’autorizzazione di trasportare i Rangers F.C. (tra le più prestigiose squadre scozzese) in Israele, dove si doveva disputare un incontro di coppa UEFA contro il Maccabi Tel Aviv. Tre anni dopo ottenne lo stesso permesso per squadre ancor più di prestigio: quella volta ad essere trasportato fu il Liverpool, che doveva disputare un incontro di Europa League con il Napoli. Il nostro Bruce Dickinson atterrò proprio nella città partenopea.

The Book of Souls World Tour 2016

I suoi voli e i suoi permessi non sono, tuttavia, un qualcosa di occasionale. Bruce Dickinson è, infatti, capitano della compagnia aerea Astreus. E’, inoltre, sia il presidente che il pilota della compagnia aerea Cardiff Aviation. Un dato che non risulta essere irrilevante per la storia e la carriera degli Iron Maiden.

Per capire il perchè, basti citare The Book of Souls World Tour 2016, un tour intrapreso dalla heavy metal band tra il 2016 e il 2017 al fine di promuovere l’album The Book of Souls. Il tour è iniziato il 24 febbraio 2016 negli Stati Uniti, con l’esibizione nel BB&T Center di Fort Lauderdale. L’ultimo spettacolo c’è stato, invece, nel Barclays Center di Brooklyn, un anno e mezzo dopo. 117 gli spettacoli totali e tantissimi i paesi totali, con la compagnia di Bruce Dickinson che ha avuto la sua importanza. Ha fornito, infatti, alla band Boeing 747 da lui pilotato, che ha permesso alla formazione di intraprendere il tour.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.