gtag('config', 'UA-102787715-1');

Bruce Springsteen, ecco qual è la chitarra preferita del boss

Ogni artista ha i suoi strumenti preferiti. Anche una leggenda del rock e della musica in generale come Bruce Springsteen ha una chitarra con la quale ha condiviso buona parte della sua lunga carriera. Si tratta di un modello Telecaster, da lui acquistato presso il negozio di Phil Petillo ad un costo di 185 dollari. Il Boss considera questo come “il miglior affare della mia vita”, anche grazie ad un innovativo manico Esquire. Conosciamo di più questa importante chitarra.

Una chitarra unica e inimitabile

La chitarra Telecaster di Bruce Springsteen può essere considerata come un pezzo più unico che raro. L’artista la acquistò nel 1973, colpito dal suo corpo in grassino, con manico in acero e battipenna nero. È costituita da pezzi appartenenti ad almeno altre due chitarre appartenenti al marchio Fender, con manico imbullonato risalente agli anni ’50 e decalcomania proveniente da una versione a pickup singolo.

Per il Boss, farne a meno sembra piuttosto difficile. Springsteen si è affezionato a questo strumento fin dall’album di esordio, Greetings From Asbury Park, ed era presente nella copertina di Born to Run, del Live 1975-1985 e in Wrecking Ball, tre degli album più rappresentativi del Boss. “Ho questa chitarra e la faccio parlare, come ho imparato a farlo dai tempi di Thunder Road”, così ne parlerebbe Bruce secondo l’editore della sua fanzine Christopher Phillips.

Una chitarra che si è evoluta col passare del tempo

In origine, la chitarra sarebbe stata di proprietà di una casa discografica e dotata di quattro pickup in sequenza, collegati a jack extra. Il musicista aveva la chance di suonare lo stesso assolo di chitarra in ben quattro versioni differenti, con componenti elettronici interni di assoluto rilievo. Ogni accorgimento tecnico fu improntato ad una chitarra sempre più sottile e leggera, ideale per concerti da oltre tre ore. Col passare degli anni, lo strumento ha vissuto una notevole evoluzione. Phil Petillo inserì alcuni pulsanti triangolari di precisione e immerse la chitarra in uno strato in acciaio inox con guarnizioni in silicone per renderla impermeabile e ben protetta dal sudore.

Bruce Springsteen e la sua passione per la Telecaster

Dopo aver iniziato la sua carriera suonando una Gibson Les PaulBruce Springsteen si rese conto di non poter fare a meno della sua Telecaster. Il suo suono si inquadrava alla perfezione con il ritmo della E-Street Band. Il Boss considera la sua chitarra come “uno strumento versatile, che poteva supportare il funk e il soul senza problemi”. Fino al 2005, il Boss non si separò mai dal suo strumento preferito, fino a quando non si usurò a tal punto da non poter più essere utilizzato durante i tour.

“Resta la mia chitarra preferita, una parte integrante di me. È unica nel suo genere”, spiegò Bruce Springsteen in occasione di un’intervista. Il Boss affermò addirittura la sua intenzione di farsi seppellire insieme alla Telecaster. “L’ho tenuta in alto per il pubblico per migliaia di notti. Era la dimostrazione di quanto il rock and roll avesse un potere straordinario su ognuno di noi”, concluse la rock star.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)