gtag('config', 'UA-102787715-1');

Bruce Springsteen: le migliori canzoni da ascoltare per conoscere The Boss

Bruce Springsteen è, senza dubbio, una delle realtà artistiche maggiormente conosciute apprezzate nell’ambito della storia della musica. The Boss ha ottenuto un grandissimo successo attraverso la sua musica e le sue canzoni, che hanno portato ad essere continuamente apprezzato da parte dei fan del rock e della musica in generale. Molto spesso, però, si teme che uno dei riscontri negativi per il suo grande successo sia quello di accomunare la tua musica soltanto alle canzoni e agli album più celebri e che hanno fatto maggiormente la storia da parte della cantautore statunitense. Per questo motivo, infatti, risulterebbe essere fondamentale approfondire maggiormente la musica di Bruce Springsteen, attraverso alcune canzoni di grande importanza ma che, probabilmente, non hanno goduto del rilievo che avrebbero meritato. Vogliamo sottolinearvi quali siano le migliori canzoni da ascoltare per conoscere The Boss completamente, soprattutto da parte di chi dichiara di non amarlo particolarmente o addirittura di odiarlo dal punto di vista artistico.

The River

La prima canzone che merita di essere sottolineata in merito ai brani che bisogna ascoltare se si vuole conoscere particolarmente la figura di The Boss è The River, ultima traccia dell’omonimo quinto album in studio di Bruce Springsteen, pubblicato nel 1980. La canzone in questione venne estratta come singolo nella maggior parte dei paesi europei, anche se non venne pubblicata come singolo negli Stati Uniti.

Si tratta di un brano fondamentale da approfondire per conoscere maggiormente la figura di Bruce Springsteen soprattutto dal punto di vista personale: il brano, in effetti, è stato ispirato a The Boss dopo che la sorella Virginia – che aveva soltanto 17 anni al tempo – rimase incinta. Particolare anche l’esibizione del brano, che dal vivo avvenne per la prima volta nell’ambito dei No Nukes, organizzati dal collettivo antinuclearista Musicians United for Safe Energy al Madison Square Garden nel settembre del 1979.

Atlantic City

Se si vuole ottenere uno spaccato artistico e culturale della vita e della carriera di Bruce Springsteen non si può fare a meno di considerare Atlantic City, canzone contenuta all’interno di Nebraska, album di transizione nella discografia di Bruce Springsteen. La canzone in questione ha giustamente ottenuto grande successo, ed è fondamentale nella carriera di The Boss, per una serie di motivi. 

Sentimentalmente parlando, la canzone affronta il tema dell’amore tra due persone, che organizzano un incontro nell’Atlantic City a cui fa riferimento il brano; allo stesso tempo, però, non mancano i cenni alla malavita e alla possibilità di riscatto, come sottolinea il verso Everything dies, baby, that’s a fact, but maybe everything that dies someday comes back.

Girls In Their Summer Clothes

Chiudiamo la nostra classifica relativa ai brani di Bruce Springsteen che meritano di essere ascoltati per conoscere il cantautore statunitense attraverso Girls In Their Summer Clothes, canzone atipica – eppure essenziale – nella carriera di The Boss. Il singolo, pubblicato nel 2008 ed estratto dall’album Magic, sembra essere l’emblema contenutistico, strutturale e strumentale di un approdo verso l’indie pop, figlio di una sperimentazione che ha portato Bruce Springsteen ad approcciarsi a generi artistici di diverso tipo. 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.