gtag('config', 'UA-102787715-1');

Bruce Springsteen, La storia vera da cui è tratta The River

Bruce Springsteen è una delle personalità più importanti dell’universo rock musicale. Le sue canzoni hanno diverse tematiche. Normalmente lo ricordiamo come cantante spensierato, dalla grande gioia di vivere, ma dietro ai suoi testi ci sono riflessioni profonde ed intense che quante volte ci hanno commosso? La vita vera trova spazio nella discografia di Springsteen, la vita quotidiana degli uomini con i loro problemi, sogni, disavventure e amori. Al centro la musica che è forse la più grande delle medicine, poiché grazie al Boss troviamo spazio per ciò di cui abbiamo bisogno. Essere incoraggiati, commuoverci, vivere il sogno americano o vederci spezzare quel sogno. Oggi vi parliamo di The River di Bruce Springsteen, uno dei brani più famosi del suo repertorio e della storia a cui si ispira.

L’album The River

Innanzitutto The River ebbe grande successo (tuttora è una delle canzoni più amate del Boss) come l’album di cui fa parte e di cui è title-track. Bruce Springsteen ha deciso in questo album di trattare soprattutto il tema dell’amore, ma in modo assai profondo ed esistenzialista. Non mancano però i brani più frivoli ed è forse questo l’elemento che ha reso The River uno degli album migliori di Bruce Springsteen, amato per questa sua antitetica natura. Come spiegò lo stesso Boss in una intervista con Dave Marsh:

Il rock and roll è sempre stato questa gioia, questa certa felicità che è a suo modo la cosa più bella della vita. Ma il rock riguarda anche la durezza e la freddezza e la solitudine… Finalmente sono arrivato al punto in cui ho capito che la vita aveva dei paradossi, molti, e devi conviverci.

La sorella di Bruce Springsteen e The River

Se sono questi paradossi il fulcro dell’album, allora il cantante li affronta anche nella title-track. The river è la commovente storia di una coppia di giovani fidanzati, costretti a crescere troppo in fretta. È narrata in prima persona dal ragazzo, che racconta come a causa della crisi economica abbia avuto una vita molto difficile, finché non si sposa giovanissimo dopo che l’amata rimane incinta. Il fiume è lo sfondo di questa storia commovente che racconta le difficoltà quotidiane della classe operaria (non per nulla Springsteen veniva chiamato Working class hero). Non tutti sanno che questa vicenda non è frutto di fantasia, ma si basa sulla storia vera della sorella del Boss. Infatti, rimase incinta giovanissima e lei ed il marito dovettero affrontare tutte queste difficoltà. Così, pensando in particolar modo al cognato, Springsteen compose questo capolavoro che non per niente riecheggia di grande verità.

I come from down in the valley
Where, mister, when you’re young
They bring you up to do like your daddy done
Me and Mary we met in high school
When she was just seventeen
We drive out of this valley
Down to where the fields were green
We’d go down to the river
And into the river we’d dive
Oh, down to the river we’d ride. 

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna, studentessa di Editoria e Scrittura alla Sapienza. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical. (Domande e proposte: silviargento97@gmail.com)