gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le canzoni più poetiche dei Queen

I Queen hanno composto canzoni uniche nel loro genere. C’è chi attribuisce loro un eccessivo virtuosismo, ciò anche a causa della meticolosità con cui realizzava i certe canzoni. Anche i testi dei Queen sono molto particolari. Moltissime frasi sono rimaste, nella loro semplicità, impresse nella nostra memoria anche dopo anni. La voce di Freddie Mercury ha sempre interpretato mirabilmente le canzoni, ma anche il contenuto ha dato qualcosa in più al repertorio della band. Vediamo quali sono le canzoni più poetiche dei Queen.

Who wants to live forever

Una canzone che riflette sulla caducità della vita ed allo stesso tempo ne mostra il sostanziale senso. Anche se la nostra vita non è eterna, ha comunque un valore, una importanza. Ancora una volta essa è data dall’amore, perché se amiamo davvero, seppur per un istante, possiamo in qualche modo vivere per sempre. Per sempre è il nostro oggi. Una splendida poesia sul carpe diem.

There’s no chance for us
It’s all decided for us
This world has only one
Sweet moment set aside for us.

The show must go on

Erroneamente considerata come il testamento di Freddie Mercury, è stata in realtà scritta da Brian May. Naturalmente risente del delicato periodo vissuto dalla band, indubbiamente quindi la malattia di Freddie Mercury in qualche modo ha ispirato il tutto. La forza di questa canzone è sicuramente la musica e la voce di Freddie Mercury, ma anche il testo ha una immensa poesia e forza emotiva.

Empty spaces, what are we living for?
Abandoned places, I guess we know the score, on and on
Does anybody know what we are looking for?
Another hero, another mindless crime
Behind the curtain, in the pantomime
Hold the line
Does anybody want to take it anymore?

Bohemian Rhapsody

Quando si parla di questo brano è difficile concentrarsi sul testo, vista la grande fama che ha soprattutto la sua struttura musicale. È infatti caratterizzato da diversi brani insieme, se così si può dire. Ma questa meravigliosa canzone, che ad oggi è una delle più apprezzate della band, colpisce anche per quanto concerne le parole. Una storia non molto chiara che lo stesso Mercury non ha mai voluto spiegare, in cui un omicidio, una tragedia, un insieme di emozioni e sensazioni esplodono.

I’m going slightly mad

Freddie Mercury ha dovuto, come sappiamo, affrontare una dura malattia che alla fine ha avuto la meglio, essendo una tra le peggiori della nostra epoca. L’AIDS ha tra le altre conseguenze, la possibilità di sprofondare nella pazzia. Allora questa canzone esprime anche questo. Il video ufficiale fa vedere proprio gli ultimi momenti di Freddie Mercury (il cantante lo girò quando era ad uno stadio ormai molto grave). Il testo nella sua semplicità è una sorta di elogio della follia.

Somebody to love

Una canzone sicuramente famosissima, che ha la sua forza nel ritornello e nel coro per cui è difficile dopo averla ascoltata dimenticarsene. Allo stesso modo, se la si analizza bene, altrettanta forza trapela dal testo che sembra sostanzialmente una preghiera, si chiede di essere amati, accettati, avere qualcuno con cui dividere l’esistenza.

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna, studentessa di Editoria e Scrittura alla Sapienza. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical. (Domande e proposte: silviargento97@gmail.com)