gtag('config', 'UA-102787715-1');

Canzoni rock che sono diventate famose grazie a dei film

Musica e cinema vanno spesso a braccetto nel mondo dello spettacolo e dell’intrattenimento. Videoclip storici che a volte diventano più famosi delle canzoni e brani che diventano noti grazie a dei film. Colonne sonore da Oscar e pellicole che fanno del proprio soundtrack la colonna portante della storia. Gli esempi sono tanti, così come le rockband e i musicisti che sono balzati agli onor di cronaca proprio grazie a dei prodotti cinematografici. Scopriamo oggi, in questo articolo, alcunecanzoni rock che sono diventate famose grazie a dei film.

CANZONI E FILM, QUANDO IL SUCCESSO STA NEL MEZZO

Sono i film che conferiscono successo e visibilità alla canzone di una rockband o di un artista? O, al contrario, è la colonna sonora della pellicola a renderla ancora più riconoscibile e nota? Molto spesso, la risposta a questa domanda risiede nel mezzo e non è facile trovare una soluzione. La cosa certa è che cinematografia e industria musicale hanno unito molto spesso le forze, dando vita a dei prodotti unici e indimenticabili.

LIVE AND LET DIE, PAUL MCCARTNEY – JAMES BOND

Live and Let Die è la canzone principale del famosissimo film di James Bond – Vivi e Lascia Morire del 1973. Il brano è stato scritto dai coniugi McCartney – Paul e Linda – ed è stato eseguito dalla band dell’ex Beatles, gli Wings. Questo iconico pezzo non solo rappresenta il maggior successo della formazione – nata a seguito dello scioglimento dei Fab Four – ma anche il pezzo di maggior successo della serie dell’Agente 007, fino a quel momento.

THE END, DOORS – APOCALIPSE NOW

Sebbene la canzone di Jim Morrison, The End, fosse già entrata negli annali della musica internazionale, il suo inserimento nel capolavoro di Francis Ford Coppola l’ha consacrata definitivamente all’immortalità. Nel colossal Apocalipse Now infatti, il brano dei Doors compare sia nella scena iniziale che in quella finale, come colonna portante dell’intero soundtrack.

WHERE’ MY MIND?, PIXIES – FIGHT CLUB

“Mi hai conosciuto in un momento molto particolare della mia vita” recita Edward Norton nella scena finale di Fight Club. Chi non ricorda quel momento cult, in cui tutti i grattacieli crollano e il mondo sembra sfaldarsi. Ebbene la canzone in sottofondo, in chiusura dei uno dei film più amati e iconici del cinema internazionale, è la settima traccia dell’album Surfer Rosa, della band Pixies. Gruppo amatissimo da Kurt Cobain e verso il quale il cantante dei Nirvana non ha mai negato un grande debito artistico.

CAT PEOPLE, DAVID BOWIE – IL BACIO DELLA PANTERA

Forse qui non siamo nel campo dei film più conosciuti, ma comunque parliamo di una canzone scritta dal grande artista britannico David Bowie. In effetti, il Duca Bianco la scrisse a quattro mani con Giorgio Moroder, grande produttore e compositore discografico. Il progetto venne loro commissionato dal regista Paul Schrader per la pellicola del 1982, Il Bacio della Pantera.

EYE OF THE TIGER, SURVIVOR – ROCKY III

Altro pezzo cult delle colonne sonore cinematografiche, Eye of the Tiger è diventata nel tempo inscindibile dalla pellicola in cui si trova, ovvero Rocky III. Fun Fact: Sylvester Stallone, protagonista dell’iconico film, avrebbe voluto utilizzare Another One Bites the Dust dei Queen. Ma, non essendo riuscito in alcun modo ad ottenere il permesso, commissionò appositamente un brano ai Survivor.

BORN TO BE WILD, STEPPENWOLF – EASY RIDER

Come non pensare alle vaste distese dell’America Centrale e ad un’avventura on the road quando si ascolta la hit Born to Be Wild degli Steppenwolf? Nella cultura popolare infatti, il brano è spesso associato all’immagine del motociclista che – in sella alla sua Harley Davidson – sfreccia per le infinite strade americane. Altro interessante aneddoto legato al pezzo degli Steppenwolf è il fatto che – secondo molti – si tratti del primo brano heavy metal mai scritto.

PHILADELPHIA, NEIL YOUNG – PHILADELPHIA

Nel 1993 nelle sale cinematografiche esce il film Philadelphia, con Tom Hanks. La colonna sonora conta – tra i suoi autori – due nomi eccezionali del panorama musicale. Bruce Springsteen compone infatti Streets of Philadelphia, canzone principale della pellicola. Mentre Neil Young scrive l’omonima Philadelphia, in chiusura del lavoro cinematografico. Entrambi i musicisti furono candidati all’Oscar per la Miglior Canzone, ma alla fine fu il Boss a spuntarla.

THE SOUND OF SILENCE, SIMON & GARFUNKEL – IL LAUREATO

The Sound of Silence è una canzone del 1964, scritta da Paul Simon e – ancora oggi – uno dei pezzi più famosi del duo Simon & Garfunkel. Il brano venne utilizzato nel famoso film Il Laureato – con protagonista Dustin Hoffman – dove appare sia durante i titoli iniziali che nella parte finale.

JOHNNY B. GOODE, CHUCK BERRY – RITORNO AL FUTURO

Chi non ricorda la scena finale del cult anni ’90 Ritorno al Futuro? La parte in cui Marty McFly – interpretato da un giovane Michael J. Fox  – durante il ballo di fine anno del liceo nel 1955, si offre di sostituire il chitarrista Marvin Berry per il live show. Marty esegue proprio il travolgente successo Johnny B. Goode che, all’epoca, non era stato ancora scritto. Dopo averlo ascoltato, Marvin si precipita a telefonare a suo cugino – Chuck Berry – per fargli ascoltare “quel nuovo sound che stava cercando”.

LUST FOR LIFE, IGGY POP – TRAINSPOTTING

Lust for Life è un singolo del cantante statunitense Iggy Pop, pubblicato nel 1977. Il brano è passato alla storia per svariati motivi. Innanzitutto è stato prodotto dal grande e iconico David Bowie. Ottenne poi successo a livello mondiale per la sua presenza nel film Trainspotting. Nell’epica scena in cui i personaggi – inquadrati frontalmente – corrono a perdifiato, la melodia di Lust for Life si incastra alla perfezione con il monologo del protagonista Ewan McGregor.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.