gtag('config', 'UA-102787715-1');

Chi ha portato il rock ‘n’ roll in Italia?

Nel corso degli ultimi anni si è dibattuto particolarmente su quale sia l’origine del rock, oltre che su quale sia la prima canzone che sia mai stata realizzata nell’ambito del rock ‘n’ roll; i dibattiti hanno portato ad identificare una serie di canzoni che sarebbero identificabili come la prima canzone che sia mai stata registrata nella storia del rock. Nell’ambito e nel contesto della musica rock italiana, per quanto i dibattiti non manchino, la prima canzone che sia mai stata realizzata non è certamente propria di una delle band o degli artisti che ci si potrebbe aspettare; vogliamo parlarvi di chi ha portato il rock ‘n’ roll in Italia, attraverso un’insospettabile canzone.

Le origini del rock ‘n’ roll in Italia e la prima canzone rock italiana

Per quanto si possa pensare a una serie innumerevole di band e di artisti che hanno fatto la storia della musica rock italiana, il rock ‘n’ roll in Italia è stato portato – incredibilmente – da una formazione inaspettata, che nulla aveva a che fare con questo genere stesso. Parliamo del Quartetto Cetra, che realizzò una incredibile versione di “Rock Around the Clock”, con testo di Tata Giacobetti, che prese il nome di “L’orologio matto”.

La stessa formazione, nel corso degli anni, ebbe modo di replicarsi attraverso la realizzazione di “Colombo rock”, composto da Giacobetti e da Virgilio Savona. Fu in questo modo che la tendenza a fare rock si sviluppò in maniera incredibilmente preponderante, anche attraverso altre band che si svilupparono successivamente, e che portarono l’Italia ad adattarsi ad un genere che, chiaramente, fu assimilato solo nel corso degli anni.

Lo sviluppo del rock ‘n’ roll in Italia

Lo sviluppo del genere del rock ‘n’ roll in Italia è stato garantito da una serie di formazioni successive che hanno permesso di rendere il genere musicale stesso maggiormente radicato e sviluppato nel corso degli anni. Tra le formazioni che hanno permesso questo sviluppo non si può non sottolineare quella dei Due Corsari, formata da due nomi incredibilmente rappresentativi nella musica italiana, Enzo Jannacci e Giorgio Gaber. 

Gli anni ’50 furono segnati dalla musica di personalità artistiche di grandissimo rilievo, che ebbero modo di svilupparsi sia all’interno del contesto italiano, sia nell’ambito della musica internazionale: a tal proposito, non può assolutamente essere negata l’importanza di Adriano Celentano, con i suoi Rock Boys, e di Little Tony, con i suoi Brothers; prima di dedicarsi a composizioni personali, i cantanti rock italiani incisero cover di grande livello: nel caso di Celentano, il cantante realizzò cover di Rip it up, Jailhouse rock, Tutti frutti e Blueberry hill. Furono le basi per lo sviluppo di un genere che in Italia ha ottenuto un incredibile successo.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.