gtag('config', 'UA-102787715-1');

Chris Cornell, la figlia lancia un podcast sulle malattie mentali perché il padre…

Nella notte a cavallo tra il 17 e il 18 Maggio 2017 se ne andava una delle voci più distintive del panorama musicale internazionale. Nonché una delle figure di spicco della scena Grunge di Seattle degli anni ’90. Parliamo ovviamente di Chris Cornell, storico frontman dei Soundgarden, degli Audioslave e dei Temple of the Dog. Nel terzo anniversario della sua tragica scomparsa, la figlia Lily Cornell ha deciso di lanciare una bellissima iniziativa in sua memoria. Scopriamone di più in questo articolo.

CHRIS CORNELL, LA SALUTE MENTALE E LE CONTROVERSIE

Sono molti i punti oscuri che ancora circondano la drammatica e prematura scomparsa del cantante dei Soundgarden, Chris Cornell. Nella notte tra il 17 e il 18 Maggio 2017, dopo essersi esibito con la band a Detroit, viene ritrovato senza vita nella sua stanza d’albergo. Il referto del medico legale riferirà che la morte è sopraggiunta per impiccagione.

Nonostante il caso sia dunque stato archiviato come suicidio, sono molti i dubbi e i punti interrogativi che ancora circondano la vicenda. La vedova di Cornell, Vicky, ha sempre sostenuto che i medicinali – assunti dal marito poco prima del fatto – abbiano profondamente influito sul suo stato mentale. Il frontman dei Soundgarden aveva in passato fatto uso di sostanze stupefacenti, ma ne era riuscito ad uscire. Tuttavia, gli era stato somministrato un farmaco per facilitargli il sonno che forse, in concomitanza con altre sostanze, potrebbe averne alterato la lucidità.

LILY CORNELL, L’INIZIATIVA DELLA FIGLIA DEL CANTANTE DEI SOUNDGARDEN

In occasione del terzo anniversario della scomparsa del padre, Lily Cornell – avuta dalla relazione precedente a quella con Vicky – ha lanciato un podcast. Il tema portante di tutte le puntate sarà la salute mentale e i vari problemi ad essa connessi.

Lily ha fatto sapere, attraverso un post su Instagram, che il podcast ospiterà vari personaggi dall’ambiente della “salute mentale, figure pubbliche, studiosi e altri che condivideranno le loro storie e le loro battaglie, per rendere tutti più consapevole e offrire uno sguardo privilegiato sulla questione”.

CHRIS CORNELL, LE PAROLE DELLA FIGLIA SU INSTAGRAM

“Voglio cogliere l’opportunità di annunciare che sto per lanciare un format di interviste su Instagram a proposito della salute mentale: Mind Wide Open. – esordisce così Lily Cornell sul proprio profilo ufficiale – gli ospiti includeranno professionisti del settore, figure pubbliche, studiosi e altri che condivideranno le proprie storie e le proprie battaglie”. Un progetto dunque emozionante e solidale per commemorare la memoria del padre, Chris Cornell.

“Il mio obiettivo è semplice – prosegue il post – aiutare a rendere normale la conversazione sulla salute mentale. Ora più che mai, le persone lottano con sé stesse così come con il trauma collettivo, lo stress, la perdita e il dolore provocati dal Covid-19. […] Lo sto lanciando oggi in memoria di mio padre – scrive la figlia del cantante dei Soundgardenche è venuto a mancare in questo giorno tre anni fa. Parlavamo spesso delle nostre esperienze con l’ansia e la depressione, e la salute mentale era qualcosa con la quale lui aveva combattuto per tutta la sua vita”.

MIND WIDE OPEN, IL PODCAST DELLA FIGLIA DEL FRONTMAN DEI SOUNDGARDEN

Lily Cornell, primogenita di Chris Cornell, ha parlato su Instagram del delicato problema della salute mentale e della depressione – nel terzo anniversario della morte del cantante.

“Attraverso di lui, ho imparato quanto sia importante avere qualcuno che comprenda la tua oscurità, dia valore alle tue esperienze e ti fornisca serenità – si può leggere sul suo profilo ufficiale – perderlo ha aperto un vuoto nel mio cuore, e il dolore e il trauma che hanno seguito sono arrivati con tutta una serie di battaglie. […] Voglio dare a tutti noi uno spazio sicuro per aprire le nostre menti”.

 

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.