gtag('config', 'UA-102787715-1');

Cinque rockstar che hanno compiuto atti terribili

Il mondo del rock non è fatto soltanto di celebrazione e ammirazione per tutte le rockstar e gli atti che queste stesse compiono; in tante occasioni il mondo del rock si è distinto per atti al limite dell’accettabile o, come diremmo in un’espressione che ha trovato molto seguito nella cultura popolare, borderline. In tante occasioni gli atti compiuti dalle rockstar sono stati orribili o terribili, e non hanno nessun tipo di giustificazione: può l’essere rockstar permettere che si compiano atti simili? Vi raccontiamo di cinque rockstar che hanno compiuto atti terribili: sarete voi, in base a questi, a giudicare.

Izzy Stradlin e i suoi atti compiuti in aereo

Il primo di cui vi raccontiamo atti e gesti terribili è sicuramente Izzy Stradlin, il quale si fece certamente riconoscere in aereo, per una serie di atti federali compiuti durante il volo. Innanzitutto, il chitarrista e cantante statunitense fumò in un’area per non fumatori, causando non poco fastidio a tutti gli altri presenti.

Ma non è finita qui: dopo aver atteso per qualche minuto per andare in bagno, annoiato dalla lunga fila decise di farla proprio sul suo sedile, inveendo poi con le hostess. Al termine del volo una decina di agenti era pronta ad aspettarlo. 

Le bombe di Keith Moon messe nella batteria

Che Keith Moon abbia compiuto numerosissime pazzie nell’ambito della sua carriera non c’è dubbio, ma ci sono state occasioni in cui queste hanno anche attentato alla vita dei suoi compagni. E così, se tutti ricordano il televisore lanciato dalla sua stanza d’albergo o il volo dalla sua stanza con divertimento, vale la pena ricordare anche delle sue bombe messe nella batteria e fatte esplodere.

Il risultato? Non soltanto il batterista mise in pericolo la vita dei suoi compagni, ma danneggiò l’udito di Pete Townshend. Insomma: stile Keith Moon!

L’aggressività di Axl Rose

Axl Rose è passato alla storia, al di là che per la sua musica, per un’aggressività che molte volte è sfociata in rabbia immotivata durante i suoi concerti. Perchè inveire così tanto verso i propri fan, anche quando non hanno la responsabilità oggettiva di un errore o un atto sbagliato?

A tal proposito c’è da ricordare quando Axl Rose sbraitò contro un fan reo di indossare la maglia di Slash, o quando si gettò – letteralmente – addosso ad un fan perchè stava registrando il concerto con una telecamera. Incredibile, ma vero.

Gli atti osceni di Marilyn Manson

Anche per Marilyn Manson non ci si stupisce poi più di tanto della sua presenza all’interno di questa lista. Il nostro giudizio, però, prescinde dal suo carattere e dalla sua immagine, in quanto poco ci cale del suo essere o meno satanista o della considerazione che lo porta ad essere il male reincarnato.

Piuttosto, c’è da ricordare quando invitò una groupie sorda nel suo camerino solo per urinarle addosso o quando – l’emblema degli atti terribili – venne arrestato per aggressione sessuale dopo essersi strofinato, vestito in perizoma, addosso a una guardia di sicurezza.

La relazione illegale di Jimmy Page

Il talento, la bravura e le grandi abilità di Jimmy Page non riescono comunque a mascherare gli atti terribili compiuti durante la sua vita; tra questi c’è, sicuramente, quello che l’ha visto parte di una relazione illegale con Lori Maddox, ragazza di 14 anni conosciuta quando era nei Led Zeppelin. La relazione fu tenuta nascosta a causa dell’illegalità della stessa, che avrebbe portato il chitarrista dei Led Zeppelin in carcere. La ragazza era una groupie che destò l’interesse di Jimmy Page: ben presto, però, lo stesso la scaricò.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.