gtag('config', 'UA-102787715-1');

Come Elvis Presley ha cambiato la vita di Freddie Mercury

Non c’è dubbio che il rapporto tra Freddie Mercury ed Elvis Presley sia stato, nel corso della storia del rock, incredibilmente determinante per almeno una delle parti, ideologicamente parlando. Il motivo di questa importanza è piuttosto chiaro, dal momento che è stato Elvis Presley a costituire una delle più importanti fonti di ispirazioni per Freddie Mercury, in particolar modo nei primi anni della sua vita. Si può Addirittura dire che Freddie Mercury abbia iniziato a cantare proprio seguendo le orme di Elvis Presley, cioè esibendo le sue canzoni o copiando né lo stile e i contenuti. Insomma, Elvis Presley è stato così tanto importante nella vita di Freddie Mercury che si può dire che l’abbia addirittura cambiata.

Come Freddie Mercury ha iniziato a cantare grazie ad Elvis Presley

Gli esordi musicali di Freddie Mercury ci sono stati in patria, dopo essere venuto a conoscenza delle sonorità orientali ma soprattutto dopo essere stato esposto alla musica occidentale. Frequentando la scuola in India, infatti, ha avuto modo di conoscere i migliori artisti dell’Occidente e ha scoperto quanto gli piacesse cantare. Inizialmente, però, il suo stile non era certamente originale, dal momento che ereditava qualsiasi carattere principale proprio dalla musica e dai contenuti di Elvis Presley.

È stato proprio Freddie Mercury ad affermare e ammettere ciò: “Quando ero piccolo, stavo in un coro e mi piaceva proprio cantare! Copiavo le canzoni di Elvis Presley, poi improvvisamente mi sono reso conto che potevo veramente scrivere canzoni e creare la mia musica. Chiamatelo dono naturale o come volete…”.-

Come Crazy Little Thing Called Love si ispira a Elvis Presley

Se in un primo momento della sua vita Elvis Presley è stato incredibilmente determinante per Freddie Mercury, non si può dire che non lo sia stato anche successivamente. La pubblicazione di Crazy Little Thing Called Love è stata fondamentale nella carriera e nella discografia dei Queen, dal momento che si tratta del primo singolo ufficiale della formazione britannica che è stato in grado di raggiungere la vetta delle classifiche di vendite americane. Le altre Star inglesi iniziarono a sentire, dunque, la pressione dei Queen, che figuravano all’interno della stessa classifica con tre pezzi di grandissimo livello: il sopraccitato, We Are The Champions in quarta posizione e Bohemian Rhapsody in sesta posizione.

Eppure, anche il grandissimo successo di Crazy Little Thing Called Love deve molto ad Elvis Presley, dal momento che lo stesso Freddie Mercury ha dichiarato di essersi ispirato a lui, nonostante il contesto del tutto differente, per realizzare questa canzone secondo uno stile secondo delle tonalità che riprendono molto dallo statunitense. Queste sono state le sue dichiarazioni in merito:La mia voce assomiglia un po’ a quella di Elvis Presley nella canzone “Crazy Little Thing Called Love”. Non è qualcosa che ho cercato di fare, naturalmente, è stata pura coincidenza. E’ tutta cantata piuttosto bassa, pertanto ci vuole poco per arrivare alla tonalità vicina a quella di Elvis, specialmente con un tipo di canzone stile anni ’50.  Non mi dispiace dire che la mia amica pensava fosse una cover, ma non è assolutamente vero. L’ho scritta…mentre stavo facendo un bagno”.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.